20 maggio 2019

Sport

Chiudi

20.04.2019 Tags: ChievoVerona , Negrar , Emanuel Vignato , Luca Campedelli , Damiano Tommasi , Domenico Di Carlo

Emanuel, il 18enne veronese che sta stupendo tutti (e che aveva stupito Totti)

Emanuel Vignato festeggiato dai compagni
Emanuel Vignato festeggiato dai compagni

A gennaio il Bologna aveva offerto cinque milioni di euro per assicurarselo. Il Chievo aveva detto di no. E ci aveva visto giusto.

Nella tragica (sportivamente parlando) stagione della formazione gialloblù, sta nascendo una stella, quella di Emanuel Vignato.

Che fosse forte lo si sapeva da tempo e su di lui è da sempre vivo l'interesse, per dirne una, della Juventus, ma la rete con la quale ha dato il la alla vittoria del Chievo all'Olimpico, ha chiarito a tutti il perché su di lui ci siano grandi aspettative. Tocco a rientrare, Parolo disorientato e gran destro calciato con le ultime tre dita del piede, alla Pirlo. Prima dell'abbraccio dei compagni.

Faccia da bambino (e in fondo non ha nemmeno 19 anni), è una mezza punta esile fisicamente ma dotato di una grande tecnica e una grande visione di gioco. Nel dna anche la fantasia sudamericana: il papà e veronese, la mamma brasiliana e lui è nato Negrar (come il più forte calciatore veronese degli ultimi 30 anni, ovvero Damiano Tommasi) il 28 aprile 2000.

 

 

Di Carlo l'ha promosso titolare nelle ultime tre gare e, dopo due prestazioni così così, ha raccolto i primi frutti all'Olimpico. Il ragazzo va lasciato tranquillo e libero di crescere, anche se è inevitabile che in estate i grandi club verranno a bussare alla porta di Luca Campedelli per lui. Nel frattempo ha altre cinque partite per divertirsi e aiutare il Chievo nell'obiettivo di fine stagione: chiudere a testa alta nonostante la retrocessione. «A Roma abbiamo visto il Vignato che conosciamo, quello che fa vedere grandi cose in allenamento», ha commentato a fine gara il mister gialloblù. 

«Ahò, ma tu chi sei?!» Gli chiese due anni fa Francesco Totti al Bentegodi, alla penultima gara in carriera proprio mentre Emanuel stava per esordire. Il Pupone era stupito dalla sua giovanissima età. Ora lo stupore è quello dell'intera Serie A.

Riccardo Verzè
Correlati

Articoli da leggere

Puoi leggere anche

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
90
Napoli
79
Atalanta
66
Inter
66
Milan
65
Roma
63
Torino
60
Lazio
58
Sampdoria
50
Sassuolo
43
Spal
42
Cagliari
41
Parma
41
Fiorentina
40
Bologna
40
Udinese
40
Empoli
38
Genoa
37
Frosinone
24
Chievoverona
16
Chievoverona - Sampdoria
0-0
Empoli - Torino
4-1
Genoa - Cagliari
1-1
Juventus - Atalanta
1-1
Lazio - Bologna
Milan - Frosinone
2-0
Napoli - Inter
4-1
Parma - Fiorentina
1-0
Sassuolo - Roma
0-0
Udinese - Spal
3-2