25 febbraio 2020

Sport

Chiudi

24.01.2020

Chievo, riaccendi la notte A Empoli un’altra battaglia

Michele Marcolini cerca punti a Empoli FOTOEXPRESS
Michele Marcolini cerca punti a Empoli FOTOEXPRESS

Qualche pezzo, anche stavolta, resterà nel cassetto. A Verona. Un acciacco di qua, un altro di là. Assenze sparse - pesanti - su e giù per lo scacchiere di Michele Marcolini. Peccato che il campionato non conceda tregua, né il tempo di leccarsi le ferite. E neppure quello di godersi troppo una vittoria, pur preziosa, come l’ultima. Quella ottenuta a spese del Perugia. Il Chievo prova lo stesso a riaccendere la notte, giusto come sabato scorso. E a cavare qualche punto pesante anche dal viaggio a Empoli e dunque dalla sfida che stasera - anticipo della seconda giornata di ritorno - lo metterà a confronto con una delle promesse regine della categoria, finita con l’andare dei mesi in un’imprevista crisi di identità prima ancora che di risultati e ora ridotta a una sorta di anonimato. Peccato che al «Castellani», contro una concorrente come la squadra gialloblù, l’undici di Muzzi sia obbligato a sua volta al massimo sforzo per iniziare a rientrare nei giochi di vertice. E peccato che, su un organico già attrezzato per il ritorno immediato in A, il club abbia inserito, grazie alle opportunità di gennaio, altri innesti di notevole spessore. Così, tanto per complicare ulteriormente i piani a Marcolini e ai suoi ragazzi, chiamati tenere il piede schiacciato sull’acceleratore per restare quantomeno dentro alla zona playoff. Se non per guadagnare addirittura qualche scalino. VUOTO A TRE QUARTI. Come si temeva Emanuele Giaccherini ha seguito il destino di Emanuel Vignato: il fastidio accusato sabato, nel finale del match col Perugia, gli ha impedito di lavorare bene durante la settimana togliendolo così dai giochi proprio come il giovane talento già acquistato dal Bologna. Un deficit di estro a ridosso dell’area dell’Empoli cui proverà a mettere rimedio Garritano, dato per favorito sull’ex Pucciarelli. Una scelta, quella caduta su Garritano, che libererebbe automaticamente un posto da mezzala a «Sasà» Esposito, a sua volta smanioso di riprendersi una casacca da titolare. Niente da fare neppure per Di Noia, cui il colpo subito a fine dicembre a Pescara è già costato oltre venti giorni di riposo forzato. RIENTRANO I NOSTRI. Per fortuna, a fronte delle assenze, Marcolini potrà nuovamente contare su Dickmann e Vaisanen, che hanno scontato le rispettive squalifiche e che potranno così riprendere posto e mansioni in difesa. Anche al di là dei meriti di Leverbe e Frey, apparsi all’altezza la scorsa settimana. Probabile a sinistra la conferma di Cotali, certa in mezzo quella di Cesar, leader del reparto a 360 gradi. E pressoché garantito, davanti, l’investimento su Djordjevic e Meggiorini: al serbo servono minuti per recuperare lo smalto migliore, il suo collega di reparto ha già offerto ampie dimostrazioni di quanto il suo apporto sia prezioso. Quasi a prescindere. E non solo in fase offensiva. PASSO LENTO. L’incrocio del Castellani presenta, come premesso, pericoli in serie. Anche perché l’Empoli ferito e bastonato ha tutta l’aria di volersi riconquistare il terreno perduto. Appena due punti nelle ultime cinque partite per la squadra di Muzzi, il cui impatto non ha dato esattamente gli effetti sperati. Il successo manca agli azzurri addirittura dal 7 dicembre. Poi sono arrivati tre ko (in trasferta) e due deludenti pareggi (in casa) per un ritardo in classifica incredibile. Marcolini non intende farsi commuovere: avanti tutta, con coraggio. •

Francesco Arioli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
60
Lazio
59
Inter
54
Atalanta
45
Roma
42
Napoli
36
Milan
36
Hellas Verona
35
Parma
35
Bologna
34
Cagliari
32
Sassuolo
29
Fiorentina
29
Torino
27
Udinese
27
Lecce
25
Sampdoria
23
Genoa
22
Brescia
16
Spal
15
Atalanta - Sassuolo
Bologna - Udinese
1-1
Brescia - Napoli
1-2
Fiorentina - Milan
1-1
Genoa - Lazio
2-3
Hellas Verona - Cagliari
Inter - Sampdoria
Roma - Lecce
4-0
Spal - Juventus
1-2
Torino - Parma