12 luglio 2020

Sport

Chiudi

31.05.2020

Aglietti allarga l’organico Al lavoro tanti Primavera

Alfredo Aglietti
Alfredo Aglietti

Le scale antincendio a far da ponti. Percorsi obbligati a Veronello. Una porta d’entrata ed una di uscita. Il tragitto per la doccia nelle camere singole, ventotto in tutto, è regolato da tempi svizzeri. Compresa la consegna del completo da gioco fra maglietta, pantaloncini e calze. Ogni giocatore, prima di uscire, deve lasciare l’abbigliamento appena usato all’esterno della stanza. Sicuro di trovare tutto nello stesso posto per l’allenamento del giorno dopo. Con tanto di cambio frequente da parte di magazzinieri e collaboratori di guanti e mascherine. Tanti paletti da seguire, ma anche il vantaggio di avere l’hotel nel proprio centro sportivo. Valore aggiunto di pochissimi, soprattutto in B. L’uso del pallone è ancora sconsigliato ma i gruppi sono ormai piuttosto corposi. Anche uno solo ieri mattina, nello spazio vicino agli spogliatoi che collega il campo numero uno dal secondo più periferico. Con gli ordini ma anche le battute di Aglietti fra un esercizio e l’altro. All’appello manca ancora Joseph Colley, ancora in Svezia ma atteso nei prossimi giorni a Veronello. L’ex difensore del Chelsea è in scadenza di contratto, anche se il Chievo ha incluso nell’accordo un’opzione di rinnovo. Impiegato finora solo nella Primavera per un totale di sette presenze da fine ottobre, mai in B dove è solo andato in panchina per sette volte. La prima alla quarta giornata col Pisa, l’ultima a gennaio col Perugia. Aglietti oltre a valori supplementari per la mediana e l’attacco come Karamoko, Zuelli e Rovaglia, giovani ormai radicati in prima squadra, ha aggiunto al suo pacchetto quattro elementi della Primavera di Paolo Mandelli. A partire dal terzino destro Daniel Pavlev, che ha già il contratto da professionista e in ritiro con Marcolini l’estate scorsa. All’organico s’è aggiunto pure il diciannovenne terzino sinistro ghanese Elymelech Enyan e il ventenne centrale difensivo portoghese Pedro Ferrim oltre a Michele Bragantini, quarto portiere dopo Semper, Nardi e Pavoni. Numero sufficiente, quando si potrà, anche per partite in famiglia undici contro undici. La squadra sarà in campo anche oggi, nella terza seduta ufficiale dopo il secondo tampone di venerdì mattina. Bisognerà aspettare il terzo perché lo staff tecnico possa lavorare sul campo senza mascherina. Il ritrovo alle 10, l’inizio della seduta alle 10.30. Rigorosamente a porte chiuse.

A.D.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
75
Lazio
68
Atalanta
66
Inter
65
Roma
51
Napoli
51
Milan
49
Sassuolo
43
Hellas Verona
43
Bologna
41
Cagliari
40
Parma
39
Fiorentina
35
Udinese
35
Torino
34
Sampdoria
32
Lecce
28
Genoa
27
Brescia
21
Spal
19
Atalanta - Lazio
Bologna - Juventus
Fiorentina - Brescia
1-1
Genoa - Parma
Hellas Verona - Napoli
Inter - Sassuolo
Lecce - Milan
1-4
Roma - Sampdoria
Spal - Cagliari
Torino - Udinese