15 agosto 2020

Sport

Chiudi

01.07.2009

Campisi riparte da Verona «Lotterò per salire in alto»


 Luisito Campisi esulta dopo aver realizzato il gol al Padova. Resterà a Verona ancora un anno FOTO EXPRESS
Luisito Campisi esulta dopo aver realizzato il gol al Padova. Resterà a Verona ancora un anno FOTO EXPRESS

Una settimana di vacanza a Dubai per ricaricare le batterie e presentarsi «bello carico» al ritiro del Verona.
Luisito Campisi si può considerare il primo acquisto dell'Hellas di Nereo Bonato. Il diesse gialloblù ha rinnovato la comproprietà con l'Atalanta e il ventiduenne milanese sarà uno dei punti fissi nello scacchiere di Gian Marco Remondina. «Sono contento - ammette Campisi - avevo già detto che rimanevo volentieri a Verona, l'accordo tra le due società è arrivato al momento giusto».
Cresciuto nel settore giovanile nerazzurro, Campisi ha esordito in B con l'Atalanta nel 2006, prima di passare in C1, al Pizzighettone, e giocare 27 gare al debutto in categoria. L'anno dopo è andato alla Massese - dove è stato notato da Riccardo Prisciantelli, allora diesse dell'Hellas - e ha messo insieme 27 presenze e un gol. Nell'estate del 2008 il passaggio al Verona, subito un po' di panchina alle spalle di «veterani» come Bellavista e Corrent poi un posto fisso in mezzo al campo. «Sono cresciuto molto proprio perchè ho avuto la fortuna di giocare accanto a giocatori così - spiega Campisi - gente che ha fatto da protagonista la A e la B, mi hanno insegnato veramente tanto. Sono orgoglioso di aver giocato con loro e, in qualche occasione, aver preso il loro posto, vuol dire che ho fatto qualcosa di buono». Il Verona riparte con grandi ambizioni. «Lo so, ho parlato con la società, con il direttore sportivo Bonato. Ho capito che ci sono idee chiare e programmi seri - continua Campisi - la nuova proprietà ha preso l'Hellas a campionato in corso e in questi mesi ha fatto il punto della situazione. Adesso si riparte e questo gruppo potrà recitare un ruolo decisivo. Sarà una stagione importante per tutti, anche per me. Ho voglia di fare bene, di conquistarmi un posto in squadra, di far capire a Remondina che non s'è sbagliato, che ha fatto bene a darmi fiducia».
Un buon settimo posto finale per il Verona nell'ultima stagione ma resta l'amarezza finale per non aver raggiunto i play off. «Abbiamo dato tutto per agganciare le prime ma non ce l'abbiamo fatta - spiega il centrocampista gialloblù - è mancato qualcosa, in più di un'occasione non abbiamo fallito il salto di qualità, soprattutto in casa, contro avversari alla nostra portata. Troppi errori, è mancata l'esperienza di qualche veterano. Ora la società potrà rimediare, potrà trovare il giusto mix tra i giocatori giovani e quelli più esperti».
Finora però non sono arrivati grandi nomi. I tifosi si aspettavano qualcosa di più. «Il mercato non è ancora entrato nel vivo - aggiunge Campisi - non ho visto grandi movimenti anche nelle altre società. Bisogna aver fiducia, Bonato saprà sicuramente come muoversi».
Non solo calcio nella vita di Campisi. La musica gioca un ruolo importante e Luisito approfitta dell'estate per aggiornare le sue conoscenze. «Giro sempre con le mie [FIRMA]cuffione in testa - conclude - e ascolto di tutto, soprattutto rhythm and blues. In questo momento uno dei miei preferiti è Akon, un rapper africano molto conosciuto negli Stati Uniti. La colonna sonora della mia estate? Una canzone proprio di Akon, s'intitola Sad, vuol dire triste ma mi dà una grande carica. Proprio quella che mi serve per preparare una grande stagione».
Luca Mantovani

Luca Mantovani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
77
Atalanta
71
Inter
71
Lazio
69
Roma
57
Milan
56
Napoli
53
Sassuolo
48
Hellas Verona
45
Bologna
43
Cagliari
42
Parma
40
Fiorentina
39
Sampdoria
38
Torino
37
Udinese
36
Genoa
30
Lecce
29
Brescia
21
Spal
19
Brescia - Spal
Cagliari - Sassuolo
1-1
Fiorentina - Torino
Genoa - Lecce
Hellas Verona - Atalanta
1-1
Juventus - Lazio
Milan - Bologna
5-1
Napoli - Udinese
Parma - Sampdoria
Roma - Inter