08 aprile 2020

Sport

Chiudi

18.02.2020

Stoytchev: «Dobbiamo lavorare su muro, difesa e contrattacco»

Calzedonia alla Candy Arena durante un time out. Sullo sfondo la curva dei tifosi gialloblù FOTOEXPRESSIl muro di Spirito-Birarelli e Asparuhov contro Dzavoronok
Calzedonia alla Candy Arena durante un time out. Sullo sfondo la curva dei tifosi gialloblù FOTOEXPRESSIl muro di Spirito-Birarelli e Asparuhov contro Dzavoronok

Calzedonia a Monza ha rimediato la dodicesima sconfitta di stagione ri-scivolando in classifica al nono posto con 22 punti. Il Vero Volley, grazie al 3-2 che ha inflitto ai gialloblù, ha così superato prendendosi l’ottavo posto con un punto di vantaggio. Per Verona si complica così la corsa ai play off: in questo girone di ritorno ha lo stesso ruolino di marcia dell’andata (manca però la sfida con Trento) quando arrivò al giro di boa al nono posto e mancando la qualificazione alla coppa Italia. Ora, almeno sulla carta, i punti che potrebbe ancora raccogliere sono quelli in palio nei match con Ravenna e con la Top volley Cisterna. Contro Modena e Milano, oltre che con Trento, invece sembra un po’ più dura considerando anche il loro stato di forma. Stoytchev è preoccupato? «Sappiano dove siamo e chi siamo», dice. «La preoccupazione non serve a nulla. Serve solo il lavoro. Sappiano tutti su cosa lavorare ma i tempi di crescita sono lenti». Arriverà Kaziyski? «Pensiamo a chi siamo oggi e al nostro gioco, non pensiamo a Matey». Ma potrebbe dare una grossa mano al servizio e in attacco, almeno. «Servirebbero tante cose, ma dobbiamo concentrarci su quello che facciamo e sullo spirito che mettiamo in campo», ribatte secco. Parlando del match perso con Monza, sottolinea: «Il peccato vero è stato il secondo set, non il quinto. Al tie break può succedere di tutto, è partito male, abbiamo preso subito l’ace, siamo finiti sotto 4-1, abbiamo anche recuperato ma poi con Dzavoronok, che è forte in battuta, siamo finiti sotto. In campionato fa il 43% di danni con pochi errori. E con l’ace dell’8-5, più il muro del 9-5 e quindi del 10-5, la partita è finita». Rimane la soddisfazione di avere visto una squadra reagire, crescere e, sotto 2-0, portare gli avversari al tie break. «Rimango a quanto detto sopra: il dispiacere è tutto per il secondo set. Abbiamo perso una grande occasione nel finale su un contrattacco. Monza ha sbagliato la pipe, noi avremmo dovuto difendere meglio e poi mettere giù palla. Sarebbero cambiate tante cose. Ma è andata così e complimenti agli avversari», dice Stoytchev. Rimane un campionato pieno di sorprese, a ogni giornata succede qualcosa, come il ko di Padova con Cisterna. «A me interessa solo la mia squadra, non guardo gli altri risultati. Sono concentrato solo su quello che facciamo noi». Ora altre due settimane di stop perché domenica prossima va in scena la Coppa Italia. «Dovremo essere bravi a sfruttare questo periodo per lavorare bene», spiega. «Ci concentreremo molto su muro e contrattacco, non abbiamo battitori forti e quindi dobbiamo sopperire giocando molto di squadra e aumentare le nostre percentuali sia in cambio palla sia in contrattacco, questa è la chiave per migliorare il nostro gioco». •

Marzio Perbellini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
63
Lazio
62
Inter
54
Atalanta
48
Roma
45
Napoli
39
Milan
36
Hellas Verona
35
Parma
35
Bologna
34
Sassuolo
32
Cagliari
32
Fiorentina
30
Udinese
28
Torino
27
Sampdoria
26
Genoa
25
Lecce
25
Spal
18
Brescia
16
Cagliari - Roma
3-4
Juventus - Inter
2-0
Lazio - Bologna
2-0
Lecce - Atalanta
2-7
Milan - Genoa
1-2
Napoli - Torino
2-1
Parma - Spal
0-1
Sampdoria - Hellas Verona
2-1
Sassuolo - Brescia
3-0
Udinese - Fiorentina
0-0