25 febbraio 2020

Sport

Chiudi

21.12.2019

Milano alle porte, sale l’attesa «Calzedonia, bisogna vincere»

Stéphen Boyer è stato il grande protagonista della vittoria contro Modena. Domani servirà un’altra gara di altissimo livello. Dietro di lui  Enrico Cester e Luca Spirito   E FOTOEXPRESSIl direttore sportivo Gian Andrea Marchesi FOTOEXPRESS
Stéphen Boyer è stato il grande protagonista della vittoria contro Modena. Domani servirà un’altra gara di altissimo livello. Dietro di lui Enrico Cester e Luca Spirito E FOTOEXPRESSIl direttore sportivo Gian Andrea Marchesi FOTOEXPRESS

Concentrati sull’ultima partita dell’anno all’AgsmForum. Una sfida importantissima. Oltre che difficilissima. Arriva Milano e la posta in palio è davvero alta. Calzedonia ha bisogno di almeno un punto per essere certa di entrare tra le prime otto classificate alla fine del girone di andata e partecipare così alla coppa Italia. Uno degli obiettivi della stagione. La Power volley, invece, vuole vincere sognando di scavalcare Trento (che ospita la Lube per il recupero della decima giornata) e chiudere così al quarto posto la prima parte della stagione. Sarebbe un risultato storico e le permetterebbe di affrontare i quarti della coppa Italia in casa. La squadra di Piazza, nonostante l’assenza di un centrale per gli infortuni di Piano e Alletti, finora ha disputato un grandissimo campionato grazie anche al suo opposto, Abdel-Aziz, in stato di grazia, e ha intenzione di mettere un altro sigillo importante prima del giro di boa. Proprio per questo, nella sfida di Challenge di mercoledì contro gli albanesi dello Shijak, ha tenuto in panchina, oltre al bomber olandese, anche Clevenot e Pesaresi. Il pericolo maggiore per Calzedonia è la pressione: gioca in casa ed è costretta a fare punti. Potrebbe giocarle brutti scherzi. Verona è impantanata nella battaglia per l’ottavo posto perché paga le tre sconfitte di fila subite nella settimana nera in cui ha perso contro Vibo, Monza e Ravenna. Tre tonfi che l’hanno affossata prima del colpo d’ala contro Latina e dell’impresa a Modena. Un successo, quest’ultimo, che Verona ha ottenuto anche perché ha giocato leggera e senza dover dimostrare nulla. «Milano nonostante la grande problematica avuta con i centrali ne è uscita in maniera ottima», sottolinea il direttore sportivo della Bluvolley Gian Andrea Marchesi. «Sta facendo risultati davvero importanti con un giocatore che in questo momento è in una forma strepitosa. I numeri di Abdel-Aziz sono fenomenali, un opposto che ha la capacità di trovare il colpo decisivo quando serve». Per non parlare dell’exploit che Milano, vincendo, farebbe in graduatoria. «Ha la possibilità di arrivare quarta scavalcando Trento e sarà veramente agguerrita. Noi, di contro», prosegue il Gengy, «dovremo giocare come siamo in grado di fare. Siamo una squadra che deve lavorare, deve crescere, il percorso è ancora lungo e probabilmente con tante insidie ma questa per noi è una partita importante, dobbiamo fare risultato, anche per entrare nella coppa Italia, il nostro primo obiettivo della stagione». Anche perché, poi, nella partita secca può succedere di tutto. «Eventualmente», dice, «nei quarti di Coppa Italia si andrebbe a giocare non si sa con chi, le possibilità sono tante, dipenderà dai risultati. E comunque, ripeto, quella contro Milano è una gara da non perdere. Giochiamo in casa, davanti al nostro pubblico, sarebbe un grande regalo per i tifosi. Veniamo da una grande vittoria a Modena e vogliamo continuare. Sarà una bella partita tra due ottime squadre». In casa Calzedonia però potrebbe soffrire un po’ di pressione. «La pressione ce l’ha anche Milano. Comunque c’è poco da fare, dobbiamo giocarcela, gli atleti devono crescere anche sotto questo punto di vista, è il loro lavoro. La Bluvolley per il futuro ha progetti importanti e la pressione sarà sempre più alta. E ben venga». Verona paga la settimana nera di fine novembre. «Sì, abbiamo perso nove punti. Che abbiamo dato a concorrenti dirette ma il campionato quest’anno è così. O giochi al massimo», conclude, «o perdi con chiunque». •

Marzio Perbellini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
60
Lazio
59
Inter
54
Atalanta
45
Roma
42
Napoli
36
Milan
36
Hellas Verona
35
Parma
35
Bologna
34
Cagliari
32
Sassuolo
29
Fiorentina
29
Torino
27
Udinese
27
Lecce
25
Sampdoria
23
Genoa
22
Brescia
16
Spal
15
Atalanta - Sassuolo
Bologna - Udinese
1-1
Brescia - Napoli
1-2
Fiorentina - Milan
1-1
Genoa - Lazio
2-3
Hellas Verona - Cagliari
Inter - Sampdoria
Roma - Lecce
4-0
Spal - Juventus
1-2
Torino - Parma