25 febbraio 2020

Sport

Chiudi

23.12.2019

Delusione Calzedonia Niente coppa Italia Milano brinda al Forum

Natale amaro in casa Bluvolley. Calzedonia chiude il girone di andata al nono posto a 14 punti ed è fuori dalla Coppa Italia. Non succedeva dalla stagione 2012-13 quando ancora si chiamava Marmi Lanza. Allora arrivò al giro di boa all’ 11° posto con 8 punti. La squadra di Stoytchev in classifica paga soprattutto le tre sconfitte di fila nella settimana nera di fine novembre contro Vibo, Monza e Ravenna. Tre passi falsi che in una graduatoria cortissima hanno pesato come macigni. Per centrare in extremis la partecipazione alla Del Monte, uno degli obiettivi della stagione, contro Milano (che ha superato così Trento ed è quarta) avrebbe dovuto fare almeno un punto. Invece è stata sconfitta 3-1 da un avversario trascinato, come sempre, da un Abdel-Aziz in grande forma, migliore in campo con 28 punti e il 43% in attacco. A fare la differenza sono stati anche i suoi 6 ace, soprattutto i 3 di fila nel finale del primo set. Una frazione che Calzedonia conduceva 22-17 e che ha poi perso 23-25 anche perché, negli ultimi punti, si è scatenato pure Petric, determinante nei momenti topici. Così come Clevenot, una certezza sia in ricezione sia in attacco. La partita per Calzedonia forse si è chiusa lì, nonostante la fiammata del terzo set. Sembrava l’inizio di una grande rimonta, ma è stata solo un’illusione perché, dal quarto, gli avversari, ben orchestrati da Sbertoli in regia e con un sorprendente Gironi in attacco (ma si è rivisto pure Alletti a centro rete), hanno ripreso in mano le redini del gioco. Verona, nonostante un ottimo Boyer (23 punti, 2 ace, 5 muri e il 43% in attacco) e un buon Muagututia (16 punti, 1 ace e 4 muri con 46% in attacco) non ha tenuto il passo anche perché in banda Asparuhov si è dissolto (13% in attacco) e Cester e Solè, pur protagonisti di una discreta gara in attacco, non sono riusciti a imporsi a muro. La squadra di Stoytchev non avrà tempo per leccarsi le ferite, e tanto meno di festeggiare le feste: a Santo Stefano sarà a Veroli per affrontare Sora nella prima gara del ritorno, una trasferta insidiosissima dalla quale Calzedonia, però, dovrà tornare con i tre punti. Per andare alla pausa del campionato (c’è il torneo di qualificazione olimpica) più leggera. •

Marzio Perbellini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
60
Lazio
59
Inter
54
Atalanta
45
Roma
42
Napoli
36
Milan
36
Hellas Verona
35
Parma
35
Bologna
34
Cagliari
32
Sassuolo
29
Fiorentina
29
Torino
27
Udinese
27
Lecce
25
Sampdoria
23
Genoa
22
Brescia
16
Spal
15
Atalanta - Sassuolo
Bologna - Udinese
1-1
Brescia - Napoli
1-2
Fiorentina - Milan
1-1
Genoa - Lazio
2-3
Hellas Verona - Cagliari
Inter - Sampdoria
Roma - Lecce
4-0
Spal - Juventus
1-2
Torino - Parma