08 aprile 2020

Sport

Chiudi

05.02.2020

Calzedonia spalle al muro, deve vincere

Calzedonia alla prova della verità: inizia il ciclo di cinque incontri che deciderà la stagione FOTOEXPRESSCapitan Emanuele Birarelli FOTOEXPRESS
Calzedonia alla prova della verità: inizia il ciclo di cinque incontri che deciderà la stagione FOTOEXPRESSCapitan Emanuele Birarelli FOTOEXPRESS

C’è solo una certezza: Calzedonia deve vincere. Con quale sestetto, però, è tutto da vedere. Nell’importantissima sfida di questa sera contro Padova Verona deve assolutamente fare punti per risalire la classifica in prospettiva play off. Nel derby veneto contro la Kioene è fondamentale fare bottino, per diverse ragioni. Per la graduatoria (al momento Verona è nona a 18 punti con una partita in meno, quella contro Trento che verrà recuperata il 22 marzo alle 18) ma soprattutto per il morale. La squadra di Stoytchev sta attraversando un periodo difficilissimo. Falcidiata dall’influenza, non ha potuto allenarsi per dieci giorni e pure Muagututia questa sera è in forse. Mentre Spirito dovrebbe esserci dopo avere risolto il piccolo fastidio all’adduttore. Dovesse mancare lo schiacciatore americano è pronto Marretta, che potrebbe anche dare a Stoytchev delle soluzioni diverse in regia e al centro. Si vedrà, ci sono tanti dubbi. L’unica certezza è che con oggi inizia il ciclo di fuoco degli scontri diretti, sono cinque e tutti fondamentali: dopo Padova e Vibo (sabato alle 15) ci sono Monza, Ravenna e Top volley. Vincere stasera potrebbe essere il trampolino di lancio per affrontare il momento cruciale della stagione. Ma Padova sta bene, ha un sestetto rodato e molto ambizioso. Hernandez, Randazzo e Ishikawa, innescati sempre con grande precisione da Travica, sono in grande spolvero e sono pericolosissimi. Per arginarli servirà il miglior muro di Calzedonia e tanta difesa. Sarà una partita dura, durissima, la pressione è tutta sulle spalle dei gialloblù, che dopo il ko a Piacenza, e la massacrata di Civitanova, hanno bisogno di ossigeno e di risollevarsi anche psicologicamente. Dario Simoni, il vice allenatore di Calzedonia, non nasconde le difficoltà: «Tutto il nostro lavoro in questi giorni e in quelli appena passati si è focalizzato sui prossimi due incontri con Padova e Vibo perché saranno partite che ci diranno molto sul nostro cammino in campionato. Anche se sappiamo che la gara di stasera sarà molto dura. La condizione dei ragazzi? Sono sulla via del recupero», assicura. «Ancora non sappiamo esattamente chi avremo a disposizione, ma tutto lo staff sta lavorando per avere la rosa al completo. Tutti loro vorrebbero scendere in campo perché c'è tanta voglia di riscatto dopo le ultime prestazioni». Verona avrà il vantaggio di giocare in casa sia stasera che sabato. Sperando che non sia però una fonte di pressione ulteriore e non si trasformi in un boomerang. •

Marzio Perbellini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
63
Lazio
62
Inter
54
Atalanta
48
Roma
45
Napoli
39
Milan
36
Hellas Verona
35
Parma
35
Bologna
34
Sassuolo
32
Cagliari
32
Fiorentina
30
Udinese
28
Torino
27
Sampdoria
26
Genoa
25
Lecce
25
Spal
18
Brescia
16
Cagliari - Roma
3-4
Juventus - Inter
2-0
Lazio - Bologna
2-0
Lecce - Atalanta
2-7
Milan - Genoa
1-2
Napoli - Torino
2-1
Parma - Spal
0-1
Sampdoria - Hellas Verona
2-1
Sassuolo - Brescia
3-0
Udinese - Fiorentina
0-0