20 febbraio 2020

Sport

Chiudi

28.12.2019

Calzedonia ritrova il sorriso «Ma adesso viene il difficile»

Rado Stoytchev già pensa al ciclo terribile che attende Calzedonia
Rado Stoytchev già pensa al ciclo terribile che attende Calzedonia

«L’importante per noi era la vittoria da tre punti, su questo non vi è dubbio». È questo il primo pensiero del tecnico di Calzedonia, Radostin Stoytchev, al termine della gara contro il fanalino Globo Sora. Alla vigilia del match aveva preventivato che mettere sotto la formazione laziale non sarebbe stata una passeggiata ed in effetti Birarelli e compagni il successo se lo sono dovuti sudare. Anche perché il tempo per preparare la gara, dopo la sconfitta con Milano, è stato pochissimo, appena due giorni visto che hanno raggiunto il PalaCoccia di Veroli in treno. Tutto è bene quello che finisce bene, ma è chiaro che dopo aver perso la terza frazione, sotto i colpi nel finale di Ferreira e Van Tilburg, per la formazione veronese il rischio di dover subire il ritorno dei padroni di casa non era per nulla teorico. Lucida, come sempre, l’analisi della gara da parte di Rado, che mette in evidenza gli aspetti positivi e negativi della prestazione dei suoi ragazzi: «Nel primo set abbiamo tenuto sotto controllo gli avversari fin dall’inizio giocando abbastanza bene, in modo corretto, leggendo a dovere il loro gioco». Per quanto riguarda la seconda frazione, «ce la siamo giocata punto a punto e l’abbiamo vinta nel finale con fortuna, ma a volta non guasta nemmeno quella». Diversamente sono andate le cose nel parziale successivo dove, ammette l’allenatore gialloblù, «pensavamo che Sora smettesse di giocare ed invece ha iniziato a difendere, ci ha messo l’anima in campo e noi siamo andati in difficoltà, commettendo qualche imperfezione fin dai primi scambi, un po’ qua e un po’ là. Sta di fatto che abbiamo regalato ai nostri avversari una frazione e questo non doveva assolutamente accadere. Poi nell’ultimo set è arrivata la reazione, lo si è visto fin dai primi punti, ed infatti si è chiuso sul 25-11». Tutta un’altra musica, infatti, con Asparuhov implacabile in attacco, Boyer che ricorre anche ai pallonetti e Muagututia che blocca le bordate di Miskevich. Un 2019 che si chiude quindi nel migliore dei modi per Calzedonia dal momento che, grazie alla sesta vittoria stagionale, torna in zona play off, raggiungendo il settimo posto. Un successo importante, quindi, anche sotto il profilo del morale, poiché l’avvio del prossimo anno si preannuncia in salita. Nell’arco di venti giorni i gialloblù dovranno infatti vedersela in casa con Perugia, Trento e Padova, in trasferta con Piacenza e Civitanova, ovvero cinque avversarie su sei che la sopravanzano in classifica. Per sperare di fare punti poco ma sicuro che dovranno scendere in campo dando sempre il cento per cento. «Adesso ci attende un lungo periodo di sosta prima della ripresa del campionato e nel quale dobbiamo lavorare bene», conclude Stoytchev che rivolge il pensiero già alla gara all’Agsm Forum del 16 gennaio: «Il primo avversario è Perugia e abbiamo parecchio tempo per preparare questo match delicato. La buona notizia è che anche Asparuhov resta a disposizione in questo periodo e quindi avremo a Verona tutta la rosa per prepararci a dovere, non solo in vista dello scontro con la Sir Safety, ma anche per tutto il girone di ritorno perché dobbiamo migliorare tanti aspetti del nostro gioco». •

Marco Ballini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
57
Lazio
56
Inter
54
Atalanta
45
Roma
39
Hellas Verona
35
Parma
35
Milan
35
Napoli
33
Bologna
33
Cagliari
32
Sassuolo
29
Fiorentina
28
Torino
27
Udinese
26
Lecce
25
Sampdoria
23
Genoa
22
Brescia
16
Spal
15
Atalanta - Roma
2-1
Bologna - Genoa
0-3
Cagliari - Napoli
0-1
Juventus - Brescia
2-0
Lazio - Inter
2-1
Lecce - Spal
2-1
Milan - Torino
1-0
Sampdoria - Fiorentina
1-5
Sassuolo - Parma
0-1
Udinese - Hellas Verona
0-0