09 aprile 2020

Sport

Chiudi

31.01.2020

«Calzedonia, ora è tempo di costruire»

La Calzedonia festeggia un punto. Domenica per i gialloblù una trasferta durissima contro la Lube Civitanova FOTOEXPRESSStefano Magrini, il presidente Bluvolley FOTOEXPRESS
La Calzedonia festeggia un punto. Domenica per i gialloblù una trasferta durissima contro la Lube Civitanova FOTOEXPRESSStefano Magrini, il presidente Bluvolley FOTOEXPRESS

«Con l’arrivo di Fabio Venturi iniziamo un nuovo percorso». Il presidente di BluVolley, Stefano Magrini, svela che per la carica di direttore generale «c’erano altri candidati, anche una persona del nostro mondo, che però alla fine non ha accettato questa sfida da vincere. L’esperienza degli ultimi cinque anni ci ha insegnato che avere fretta nel mettere delle persone in un ruolo chiave, come appunto quello di direttore generale, ha comportato qualche danno rilevante che poi è ricaduto sempre sulle spalle dei soci. In questi ultimi anni la società ha dovuto ricorrere a risorse proprie per sopperire ai mancati obbiettivi. Ma tante risorse economiche. Ecco perché siamo stati fermi, gestendo noi la società finchè non abbiamo trovato la persona giusta. Perché poi le conseguenze le paghiamo noi e, ripeto, non sono state poche. Avremmo comprato due volte il Verona, all’epoca di Martinelli, con tutti i soldi che ci abbiamo messo dentro negli ultimi quattro anni come società». I primi contatti con Venturi sono stati a novembre, e solo dopo aver verificato che la visione della società coincideva con quella dell’ex presidente di Agsm è arrivata la firma. Il suo compito, precisa Magrini, «è quello di alzare il nostro budget. Questa è una città che può dare moltissimo a questa squadra, sicuramente dobbiamo ritrovare un po’ il lustro che avevamo qualche anno fa, ma ci troviamo di fronte a corazzate che investono il doppio di noi. Attualmente gestiamo un budget di tre milioni e mezzo, ma ci sono club che possono disporre di sette, otto o nove milioni di euro. Perciò per avvicinarsi a queste squadre bisogna lavorare molto e lavorare molto sul territorio. Per questo, dicevo prima, inizia per noi un nuovo percorso. Noi possiamo già contare su bellissimi marchi che altre discipline non hanno, almeno su questo siamo stati bravi noi ad essere attrattivi. Adesso dobbiamo implementare perché l’anno prossimo vogliamo fare una grande squadra». Per quanto riguarda questo campionato, il presidente gialloblù ammette che «a livello sportivo è chiaro che rimanere fuori dai play off sarebbe un po’ una sconfitta, però è anche vero che dall’inizio stagione non abbiamo mai fatto proclami». In ogni caso marzo sarà un mese importante «poiché sapremo che squadra faremo, in funzione anche delle risposte importanti che stiamo attendendo e sul lavoro che deve fare Venturi. Stiamo lavorando su varie situazioni per quanto riguarda il main sponsor, abbiamo tante opportunità. Senza un grande main sponsor non vinci, però posso dire che siamo molto a buon punto». E poi, aggiunge Magrini, «ci sono tantissimi giocatori, di altissimo livello, che vogliono venire a Verona. Giocatori che hanno già vinto tanto e vogliono andare via da squadre vincenti. Qui è innegabile che possiamo contare sulla migliore città per giocare e viverci. Guardiamo ad esempio quanti giocatori del Verona che ha vinto lo scudetto sono rimasti a vivere nella nostra città. Perciò l’ambizione c’è, ma questa deve essere supportata da un budget. Chiaro che se facciamo una squadra importante aumenta anche l’esposizione mediatica nel più bel campionato del mondo». •

Marco Ballini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
63
Lazio
62
Inter
54
Atalanta
48
Roma
45
Napoli
39
Milan
36
Hellas Verona
35
Parma
35
Bologna
34
Sassuolo
32
Cagliari
32
Fiorentina
30
Udinese
28
Torino
27
Sampdoria
26
Genoa
25
Lecce
25
Spal
18
Brescia
16
Cagliari - Roma
3-4
Juventus - Inter
2-0
Lazio - Bologna
2-0
Lecce - Atalanta
2-7
Milan - Genoa
1-2
Napoli - Torino
2-1
Parma - Spal
0-1
Sampdoria - Hellas Verona
2-1
Sassuolo - Brescia
3-0
Udinese - Fiorentina
0-0