18 giugno 2019

Sport

Chiudi

24.02.2019

Calzedonia-Milano, è il giorno della verità

Calzedonia festeggia la vittoria sul campo dell’AgsmForum FOTOEXPRESS
Calzedonia festeggia la vittoria sul campo dell’AgsmForum FOTOEXPRESS

È il momento della verità. Oggi al Forum c’è uno snodo importante della stagione di Calzedonia. Verona, sesta a 37 punti, affronta Milano, quinta a quota 42, in uno scontro diretto che può o rilanciare i gialloblù alla conquista del 5° posto - se non del 4° - alla fine della stagione regolare; oppure fare spiccare definitivamente il volo alla squadra allenata dall’ex Andrea Giani (nello staff altri due ex storici di Verona, il vice Tex De Cecco e il preparatore atletico Oscar Berti) verso le parti alte della classifica. È una sfida molto attesa e molto sentita da entrambe le società. Un match tra due squadre che nel girone di ritorno hanno impresso un’accelerata formidabile al loro cammino: Milano arriva da 8 vittorie consecutive (ma deve ancora affrontare Trento, Civitanova e Perugia) ed è la formazione che finora ha fatto meglio dopo il giro di boa: ben 21 punti(Perugia e la Lube sono a 20 e Verona è a 19 come Trento). Calzedonia, invece, ha già affrontato le tre corazzate Perugia, Lube e Trento, e si presenta questa sera forte di 5 vittorie consecutive e, soprattutto, dopo avere battuto nell’ultimo incontro Trento in rimonta. «Non guardiamo le strisce di vittorie», dice Nikola Grbic, «perché prima o poi si interrompono. Non guardo queste cose. Certo, se parliamo di Milano», aggiunge, «parliamo di una squadra che sta bene, molto in salute. E sarà una partita molto difficile. Per quel che ci riguarda», sottolinea, «avere vinto contro Trento ci ha dato morale, perché abbiamo vinto con una squadra di primissimo livello ed è stata la prima volta in questa stagione. Comunque, siamo consapevoli che con la Revivre ci aspetta una gara molto difficile e mi auguro di poter ripetere la bella prestazione fatta contro Trento». «Contro Verona sarà una grande partita perché loro sono in un ottimo stato di forma», commenta Jan Kozamernik, il centrale sloveno della Revivre sul sito ufficiale del club lombardo. «E da quando è arrivato Kaziyski, Calzedonia è diventata ancora più forte, dimostrandolo anche nella partita contro Trento, vincendo in rimonta. Noi dobbiamo giocare la nostra pallavolo», spiega, «mettendo in campo le nostre qualità e cercando di sfruttare al massimo soprattutto il fondamentale della battuta. Dobbiamo scendere in campo da squadra per cercare di combattere questa battaglia sportiva. I punti con Verona sono determinanti per la classifica», prosegue, «siamo in una buona posizione ma se vogliamo davvero arrivare quarti dobbiamo fare qualcosa di più. Andremo lì a testa alta cercando di vincere». •

Marzio Perbellini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
90
Napoli
79
Atalanta
69
Inter
69
Milan
68
Roma
66
Torino
63
Lazio
59
Sampdoria
53
Bologna
44
Sassuolo
43
Udinese
43
Spal
42
Fiorentina
41
Cagliari
41
Parma
41
Genoa
38
Empoli
38
Frosinone
25
Chievoverona
17
Atalanta - Sassuolo
3-1
Bologna - Napoli
3-2
Cagliari - Udinese
1-2
Fiorentina - Genoa
0-0
Frosinone - Chievoverona
0-0
Inter - Empoli
2-1
Roma - Parma
2-1
Sampdoria - Juventus
2-0
Spal - Milan
2-3
Torino - Lazio
3-1