24 agosto 2019

Sport

Chiudi

15.01.2019

Calzedonia, il diktat di Grbic «Arrivare in forma ai play off»

Foto di squadra dopo la vittoria contro Castellana Grotte FOTOEXPRESSE domenica a tifare Calzedonia anche Tommy con la sua famiglia
Foto di squadra dopo la vittoria contro Castellana Grotte FOTOEXPRESSE domenica a tifare Calzedonia anche Tommy con la sua famiglia

Archiviata la vittoria contro Castellana Grotte, Calzedonia ha già la testa a Veroli dove domenica affronterà Sora. Un’altra partita da vincere ma che presenta numerose insidie. Dopodiché, a stretto giro di posta, ci sarà subito il primo bivio di stagione da “dentro o fuori“ e cioè la partita dei quarti di finale di coppa Italia a Trento contro la capolista. Ma una cosa alla volta. Intanto c’è da capire perché Verona, nonostante il successo per 3-1, abbia sofferto così tanto con i baresi, ultimi in classifica a 0 punti. Nikola Grbic, comunque, l’aveva detto che sarebbe stato un match difficile. «Questa è la bellezza del campionato italiano», spiega. «Contro chiunque, avanti o dietro in classifica, in casa o in trasferta, è sempre una battaglia. A maggior ragione adesso con le retrocessioni. A tutte le squadre servono punti e i giocatori hanno bisogno di mettersi in mostra per essere confermati o trovare nuovi contratti. Bisogna sempre stare attenti. A parte questo», continua, «abbiamo caricato tantissimo in palestra questa settimana e c'erano dunque tutti i presupposti perché la partita potesse complicarsi. Come nel secondo set: eravamo avanti 18-15 ed è bastato un calo di tensione per perdere la frazione. Poi meno male che siamo riusciti a raddrizzare il match e a portarlo a casa senza grossi patemi. Ma questa è l'ennesima conferma che appena molli un attimo rischi grosso». L’idea adesso è fare il maggior numero di punti possibili per i play off. Nella tabella di marcia dove bisogna vincere assolutamente? . «Io voglio vincere con tutti», risponde secco Grbic. «Non mi importa chi è l'avversario. Più del piazzamento in griglia ai play off, però, è importante arrivarci bene e in forma. Più importante che stramazzare per arrivare magari quarti e poi perdere perché non sei al top. Non importa tanto la classifica. Molto più importante arrivarci bene. E pensiamo a prepararci per Sora, perché è inutile fare bene con Perugia e poi perdere con Sora». E poi c’è Trento... «Appuntamento importantissimo quello della Coppa Italia contro Trento», sottolinea. «Dopo penseremo i play off e tutti i nostri sforzi saranno concentrati per arrivarci bene», ribadisce. «Questo, ovviamente, cercando di battere tutti». E con il ritorno di Jaeschke Verona avrà una marcia in più. «Lo stiamo aspettando», conferma. «Il 15 febbraio ci sarà il check up e manderemo il fisioterapista a vederlo in Usa e poi potremo capire un po' meglio quali saranno i tempi per il rientro in squadra. Ma sarà anche necessario verificare lo stato di forma e, pur conoscendo già Spirito, dovrà ritrovare l'intesa in campo. E come visto con Matey (Kaziyski) non è semplice inserirsi in un gruppo a campionato avviato. Quello che è certo», conclude il coach, «è che non affretteremo i tempi perché visto che sarà con noi anche la prossima stagione non vogliamo rischiare di perderlo. Ovviamente, al di là di tutto, la cosa più importante per noi è preservare le condizioni fisiche e il benessere del giocatore». •

Marzio Perbellini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Atalanta
0
Bologna
0
Brescia
0
Cagliari
0
Fiorentina
0
Genoa
0
Hellas Verona
0
Inter
0
Juventus
0
Lazio
0
Lecce
0
Milan
0
Napoli
0
Parma
0
Roma
0
Sampdoria
0
Sassuolo
0
Spal
0
Torino
0
Udinese
0