20 febbraio 2020

Sport

Chiudi

22.12.2019

Calzedonia, ecco Milano: sarà battaglia

Il grido di battaglia di Rado Stoytchev:  serve un’altra grande gara
Il grido di battaglia di Rado Stoytchev: serve un’altra grande gara

Le premesse per un grande spettacolo sportivo ci sono tutte. Oggi al Forum c’è una gara da non perdere. Un vero big match. Si affrontano due squadre che devono assolutamente vincere: sul piatto ci sono punti pesanti. A Calzedonia ne serve almeno uno per avere la matematica certezza di rientrare tra le prime otto classificate alla fine del girone di andata e disputare la Coppa Italia. L’Allianz, invece, che è quinta in classifica, vincendo potrebbe superare Trento (oggi impegnata contro i campioni del mondo della Lube) e conquistare il quarto posto. Che le darebbe la possibilità di presentarsi ai quarti di Coppa Italia giocando in casa. Un vantaggio non da poco. Milano arriva a Verona in grande stato di forma trascinata dal suo opposto olandese, Abdel-Aziz, il pericolo numero uno. Ed è determinata a calare il poker. Ma Verona, dimenticata la settimana nera dove ha perso tre partite di fila con Vibo, Monza e Ravenna, si è ripresa battendo Latina e, soprattutto, Modena. Un’impresa quella del Palapanini che ha ridato slancio e fiducia alla squadra di Stoytchev. Che ora però è nona in classifica dopo il soffertissimo successo di Monza per 3-2 contro Padova nell’anticipo di ieri. «Il risultato di Modena è servito alla squadra per capire che abbiamo tutte le carte in regola per giocarcela con tutti», dice il coach gialloblù. «Ora i ragazzi entrano in campo con maggior fiducia nei propri mezzi. Attenzione, non cambia il nostro livello, sappiamo bene che dovremo lottare ancora molto per raggiungere l'obiettivo playoff. Quindi, piedi ben saldi per terra e facciamo un passo alla volta. Milano? È una partita decisiva per diversi motivi, primo fra tutti l'accesso in Coppa Italia». E poi sugli avversari aggiunge: «Abdel-Aziz è l'attaccante più in forma del campionato e sarà importante arginarlo. Ma ci sono anche altri giocatori temibili e Milano si è dimostrata una squadra che gioca davvero bene e che può far molto male, soprattutto in fase offensiva». Sul fronte opposto, a parlare, è Nicola Pesaresi, il libero che a Verona ha passato quattro stagioni vincendo pure la Challenge cup. «Con il match contro Calzedonia finisce una settimana piena per noi con tre partite in pochi giorni», analizza il Pesa, uno dei tre ex del match con Marretta e Alletti. «La gara contro Verona sarà per noi importante perché potrebbe essere determinante per la fine del girone d’andata. Sappiamo che dobbiamo cercare di fare tre punti: poi vedremo quello che sarà il verdetto della classifica finale. Siamo consapevoli di doverci preparare ad una partita difficile su un campo non semplice contro un avversario tosto». •

Marzio Perbellini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
57
Lazio
56
Inter
54
Atalanta
45
Roma
39
Hellas Verona
35
Parma
35
Milan
35
Napoli
33
Bologna
33
Cagliari
32
Sassuolo
29
Fiorentina
28
Torino
27
Udinese
26
Lecce
25
Sampdoria
23
Genoa
22
Brescia
16
Spal
15
Atalanta - Roma
2-1
Bologna - Genoa
0-3
Cagliari - Napoli
0-1
Juventus - Brescia
2-0
Lazio - Inter
2-1
Lecce - Spal
2-1
Milan - Torino
1-0
Sampdoria - Fiorentina
1-5
Sassuolo - Parma
0-1
Udinese - Hellas Verona
0-0