15 agosto 2020

Sport

Chiudi

09.09.2009

Bonato sta con Remondina «Ha fatto scelte logiche»


 Il direttore sportivo Nereo Bonato con il presidente Giovanni Martinelli al Bentegodi FOTO EXPRESS
Il direttore sportivo Nereo Bonato con il presidente Giovanni Martinelli al Bentegodi FOTO EXPRESS

«Mi dispiace perchè la gente di Verona deve ancora vedere il vero Hellas». Parola di Nereo Bonato. Il secondo pareggio consecutivo al Bentegodi ha lasciato un po'di amaro in bocca al direttore sportivo gialloblù. «Con il Foggia c'è stata la prestazione, è mancato il risultato - ammette Bonato - con la Cavese abbiamo fatto bene all'inizio ma poi siamo andati in difficoltà, non era mai successo prima, nemmeno nelle partite precampionato o in Coppa. Dobbiamo capire cos'è successo».
Alla fine della gara i tifosi se la sono presa con Remondina, non sono mancati i cori contro il tecnico. «Remondina è l'uomo giusto per il Verona, per il nostro progetto - continua Bonato - non è arrivato il risultato e qualcuno ha messo sulla graticola il nostro allenatore, ci può stare, anche lui sa che nel calcio è così. Ma Remondina ha tutta la nostra fiducia, conosco pregi e difetti del nostro tecnico. I valori ci sono, abbiamo giocatori di qualità che devono venir fuori, dobbiamo aver pazienza».
Meglio non preoccuparsi, dunque. «Sono passaggi normali in un processo di crescita - continua Bonato - con la Cavese, dopo l'espulsione di Rafael, c'erano nove giocatori nuovi su undici, non è facile mettere insieme una squadra in poche settimane di lavoro, siamo in gruppo in costruzione, dobbiamo dare fiducia ai nostri ragazzi e al nostro staff tecnico».
Indubbiamente con la Cavese è mancata la mentalità giusta per questo campionato. «Non so, troppo presto per dare giudizi - ammette il direttore sportivo - probabilmente la squadra ha sbagliato perchè non si è adattata in fretta alla nuova situazione tattica, meglio affrontare queste difficoltà all'inizio della stagione così sappiamo come correre ai ripari e quali limiti ci sono».
Fondamentale, quindi, l'espulsione di Rafael. Il Verona in dieci si è arreso alla Cavese. «Abbiamo lasciato troppo campo, questo è vero - spiega ancora Bonato - abbiamo sofferto troppo, ci siamo abbassati troppo con la difesa e non siamo riusciti più a costruire azioni offensive, la spiegazione del pari sta tutto qua».
Qualcuno dice che anche Remondina c'ha messo del suo. Prima l'uscita di Ciotola per far entrare Ingrassia, poi il cambio tra Campisi e Pensalfini e quello tra Farias e Berrettoni, i tifosi si aspettavano un Verona più spregiudicato ma non è andata così. «Ha fatto scelte logiche - continua Bonato - ha tolto un esterno per far entrare il secondo portiere e poi ha cercato di mantenere l'equilibrio tra i vari reparti, non dimentichiamo che la squadra stava soffrendo. Prendiamo le cose positive, abbiamo portato a casa un punto con grande sacrificio, vuol dire che ci sono le basi per lavorrare».
Adesso arriva la trasferta di Cosenza, ancora un test importante. «Hanno vinto due campionati negli ultimi due anni - racconta - vuol dire che il gruppo è compatto. Poi hanno inserito tre o quattro elementi di grande qualità, Stefano Fiore è solo l'ultimo tassello. Non sarà una partita facile». Rafael squalificato, in porta ci sarà Ingrassia. E Colombo? Andrà almeno in panchina? «Sabato Colombo s'è fermato durante la rifinitura - conclude Bonato - e abbiamo deciso di non rischiarlo. Adesso dobbiamo vedere che cosa succederà in settimana ma non dovrebbero esserci problemi».
Luca Mantovani

Luca Mantovani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
77
Atalanta
71
Inter
71
Lazio
69
Roma
57
Milan
56
Napoli
53
Sassuolo
48
Hellas Verona
45
Bologna
43
Cagliari
42
Parma
40
Fiorentina
39
Sampdoria
38
Torino
37
Udinese
36
Genoa
30
Lecce
29
Brescia
21
Spal
19
Brescia - Spal
Cagliari - Sassuolo
1-1
Fiorentina - Torino
Genoa - Lecce
Hellas Verona - Atalanta
1-1
Juventus - Lazio
Milan - Bologna
5-1
Napoli - Udinese
Parma - Sampdoria
Roma - Inter