25 maggio 2019

Sport

Chiudi

04.04.2019

AmaGolf Trophy
A Marciaga finale
al cardiopalma

Un momento delle premiazioni
Un momento delle premiazioni

Due volate decise al fotofinish e un arrivo in solitaria con lo scatto del miglior finisseur.

Si può descrivere utilizzando terminologie in voga nel ciclismo la giornata che al golf club Ca' degli Ulivi di Marciaga ha segnato l'ultima tappa del circuito invernale Ama golf trophy con in palio un fine settimana a giugno da trascorrere a Seefeld, autentica perla del Tirolo austriaco. Partiamo dalle categorie decise davvero all'ultimo respiro.

Una gara emozionante, ricca di colpi di scena, di momenti di autentica passione. In Prima categoria sorride con destinazione Seefeld Paolo Lugarà, portacolori del circolo gardesano. Lugarà  sembrava in una botte di ferro, forte di un considerevole vantaggio su Patrizia Odini, vincitrice lo scorso anno in Seconda categoria e Alberto Bombana. Quest'ultimo, tuttavia, ha messo seriamente in crisi il primato di Lugarà, giocando 18 buche d'autore. Un giro chiuso con 8 colpi sopra il par, le prime nove con un perentorio +2, ben 41 punti stableford. Lugarà, comunque, ha retto l'urto, grazie anche ai tre par consecuti nelle ultime tre buche.

Vittoria risicata e sorpasso che, invece, c'e' stato in Seconda categoria. Alla vigilia Andrea Marzari si presentava nel ruolo di leader, ma alle sue spalle non erano pochi i possibili pericoli. Marzari con il punteggio stableford di 35 punti ha tenuto a distanza Pierre Alain Brunner, non in giornata di grazia, a segno lo scorso anno, un comunque positivo Paolo Franca e un solido ma non trascendentale Ezio Cardi. L'impresa l'ha firmata, invece, Alberto De Santi, anch'egli alfiere del circolo diretto da Emanuele Mariotti, il Ca' degli Ulivi. Il ragazzo di Caprino ha offerto un golf di forza impressionante, chiudendo il giro con 7 par e 2 birdie, per un totale di 42 punti stableford. Amarezza per Marzari, sparita alle premiazioni quando il suo nome è stato estratto come vincitore a sorteggio della vacanza austriaca. Una fortuna, tuttavia, ampiamente meritata. In Terza era scontro a due, tra la portacolori di casa, Patrizia Bonetti e il trentino del golf club Appiano Marco Zendron. La veronese non ha sfigurato, ma Zendron ha offerto una prestazione di grande solidita' assicurandosi il successo con ampio margine.

"È stata una giornata incredibile - commenta Michele Cossato, organizzatore dell'Ama golf Trophy - è stato emozionante. Sono contento per i vincitori, ma tutti, nessuno escluso, sono stati bravissimi. Non vedo l'ora non solo di accompagnare i vincitori a Seefeld, ma di allestire questa manifestazione anche per il prossimo inverno. L'agenzia Dalle Crode e la concessionaria Land Rover Verona motori sono stati straordinari nel darci una mano e il presidente del circolo Renato Patton e il patron Luciano Chincherini degli amici a cui non saprò dire mai abbastanza grazie. Ho vissuto momenti bellissimi come calciatore, ma anche il golf mi regala emozioni bellissime".

Sandro Benedetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
90
Napoli
79
Atalanta
66
Inter
66
Milan
65
Roma
63
Torino
60
Lazio
59
Sampdoria
50
Sassuolo
43
Spal
42
Bologna
41
Cagliari
41
Parma
41
Fiorentina
40
Udinese
40
Empoli
38
Genoa
37
Frosinone
24
Chievoverona
16
Chievoverona - Sampdoria
0-0
Empoli - Torino
4-1
Genoa - Cagliari
1-1
Juventus - Atalanta
1-1
Lazio - Bologna
3-3
Milan - Frosinone
2-0
Napoli - Inter
4-1
Parma - Fiorentina
1-0
Sassuolo - Roma
0-0
Udinese - Spal
3-2