25 giugno 2019

Spettacoli

Chiudi

03.06.2019

Rivoluzione a
«X Factor» arriva
Sfera tra i giudici

Sfera Ebbasta scelto come giudice di «X Factor»
Sfera Ebbasta scelto come giudice di «X Factor»

ROMA. Rivoluzione nella giuria della tredicesima edizione di X Factor, rinnovata per tre quarti. Dei vecchi giudici rimane solo Mara Maionchi, mentre tra i nuovi insieme con Malika Ayane e Samuel, entra Sfera Ebbasta. E qualcuno già polemizza sulla presenza della star del trap, già al centro in passato della bufera mediatica seguita alla tragica vicenda della discoteca di Corinaldo dove lui si sarebbe dovuto esibire e dove morirono 6 persone per un incidente nell’attesa del concerto. Una vicenda che in qualche modo potrebbe avere bloccato la sua partecipazione al talent di Rai2 The Voice, dove il direttore Freccero lo avrebbe voluto come giudice, ma dove la trattativa naufragò tra le polemiche. Ora tra i fan di X Factor c’è chi mette in parallelo la sua presenza con la vicenda di Asia Argento e della sua tormentata rinuncia subito dopo i live causa lo bufera #metoo. Anche se la produzione risponde al volo e sottolinea: «Sono due storie diverse». Rimane alla conduzione del talent Alessandro Cattelan, per il nono anno consecutivo alla guida del programma, e da questa stagione, creative producer dello show. Confermato alla direzione creativa anche Simone Ferrari. I tre nuovi coach del talent show di Sky prodotto da Fremantle nell’edizione 2019 sono quindi la raffinata cantautrice Malika Ayane, il cantautore e frontman dei Subsonica Samuel e la trapper-star. Il nuovo giudice, che arriva a X Factor forte dei suoi successi, incoronato primo artista italiano ad aver conquistato il record di plays streaming del mondo su Spotify (Il suo Rockstar è l’album più venduto in Italia nel 2018, 200mila copie) affronta la sfida con passione: «X Factor - dice- sarà il microfono attraverso il quale vorrei raccontare chi sono veramente, non quello che gli altri dicono di me. Sarà il microfono che farà conoscere la musica trap, genere di cui spesso si parla dicendo cose senza senso». Facendo un ripasso degli ex giudici, dopo cinque anni di presenza a X Factor è andato via Fedez, ma anche Manuel Agnelli ha lasciato dopo tre anni. Una sola edizione invece per Lodo Guenzi, de Lo Stato sociale, arrivato in sostituzione di Asia Argento. Mara Maionchi alla fine della scorsa edizione si era detta stanca e sembrava pronta a lasciare. Non è stato così: «Questo programma mi crea tempesta emotiva tanto quanto gioia e voglia di fare - spiega - Alla mia età il lavoro non solo nobilita ma motiva e... rinfresca. E chi non la vuole rinfrescatina a 78 anni?». Affianco a lei ci sarà Malika Ayane, forte dell’esperienza di dieci anni di carriera nei quali ha sperimentato musica, cinema, teatro, radio e tv: «L’idea di dare qualcosa a chi sta costruendo il proprio futuro mi emoziona profondamente», confessa. Infine Samuel, che ha all’attivo otto album con i Subsonica e sei con i Motel Connection, con cui ha lavorato anche a due colonne sonore.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1