26 maggio 2019

Spettacoli

Chiudi

02.05.2019

Grande attesa
per il film sulla
vita di Elton John

Foto di scena di Rocketman, il film su Elton John
Foto di scena di Rocketman, il film su Elton John

Il successo da record di Bohemian Rhapsody - ad oggi 902 miliardi di dollari e quattro Oscar - ha fatto nascere (o rinverdire) un nuovo filone, il biopic delle star della musica con colonne sonore che tutti possono canticchiare in sala? Sembra proprio di si e c'è grande attesa per il film fuori concorso in anteprima mondiale al festival di Cannes, in sala il 29 maggio con Fox, di Rocketman su Elton John. L'operazione è del tutto simile: lì c'era Freddie Mercury, qui Elton John, entrambi con le loro biografie, ascese, cadute, popolarità, solitudini, dipendenze, hit evergreen. A Rami Malek, un attore di origini egiziane praticamente sconosciuto prima di Bohemian, la (pesante) trasformazione in Farrokh Bulsara è valsa notorietà, un Oscar e la rampa di lancio per il futuro (è il cattivo nel 25/mo 007). A Taron Egerton capiterà lo stesso? 29 anni, gallese, popolare soprattutto in Inghilterra per la spy comedy Kingsman, diventa sullo schermo con abiti vistosi, passione per i velluti, occhiali stravaganti il Baronetto e ci mette anche la voce, a quanto pare eccellente. Molte altre le similitudini tra i film, incluso lo studio di produzione e il sostegno dei veri personaggi: i Queen evidentemente nel caso di Bohemian, lo stesso Elton John in Rocketman. È il produttore esecutivo del film e dice: «doveva essere il più onesto possibile». E poi il regista: Dexter Fletcher che ha finito e non firmato Bohemian Rhapsody (regista in cartellone è Bryan Singer). Il film - che prende il titolo da una delle canzoni più famose, Rocket Man (I Think It's Going To Be A Long, Long Time) - ripercorre tutta la biografia della pop star: da timido figlio della classe operaia, il pianista prodigio Reginald Dwight studente alla Royal Academy of Music all'icona che riempie gli stadi. Un'infanzia molto infelice, i genitori rigidissimi, la 'liberazionè con la musica, i giorni di sofferenza e dolore trasformati in canzoni. Puoi essere ciò che vuoi è il leitmotiv biografico di Elton John: «Queste vicende, che sono state d'ispirazione per tanti, rappresentano una storia assolutamente universale, di come un ragazzo di provincia sia diventato una delle figure più iconiche della cultura pop», dicono i produttori.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1