Vip & Curiosità

05.01.2020

Finlandia, proposta della premier: lavorare 4 giorni a settimana, 6 ore al giorno

Una settimana lavorativa di quattro giorni, di sei ore ciascuno, con lo stesso stipendio. È l'idea lanciata dalla 34enne neo eletta premier della Finlandia, Sanna Marin. La proposta, come riporta Huffington Post,  è arrivata in occasione del 120° anniversario dello Sdp, il partito socialdemocratico di cui è leader di fatto. «Perché non potrebbe essere il prossimo passo per la Finlandia? Otto ore sono davvero l’unica scelta possibile? Credo che le persone meritino di trascorrere più tempo con le loro famiglie, con i propri cari, dedicandosi agli hobby e altri aspetti della vita, come la cultura. Questo potrebbe essere il prossimo passo per noi», ha detto Marin.

 

Non solo la tecnologia potrebbe aiutare le aziende a recuperare le ore non lavorate, ma ridurre il tempo passato in ufficio o in fabbrica aumenterebbe la produttività dei dipendenti. In un altro Paese scandinavo, la Svezia, la giornata lavorativa di 6 ore è già stata approvata nel 2015. 

 

Al momento in Finlandia si lavora in media per 30 ore a settimana. Secondo gli ultimi dati dell’Ocse, i Paesi europei dove si lavora più ore sono Italia, Grecia ed Estonia. Gli italiani lavorano in media 33 ore alla settimana, sette in più rispetto alla Germania.

 

LE PRIME REAZIONI IN ITALIA. «La premier finlandese, la 34enne Sanna Marin che in tanti hanno (giustamente) elogiato, propone la riduzione dell’orario di lavoro. Quattro giorni di lavoro, sei ore al giorno. Certo, il lavoro è cambiato, ha assunto forme molteplici. E un taglio "lineare" non è possibile. Ma l’obiettivo deve essere quello, anche in Italia: ridurre l’orario di lavoro a parità di salario. Ne abbiamo parlato lungamente nell’ultima assemblea nazionale di èViva. Ci torneremo il 13 Febbraio, con una grande iniziativa a Roma. Non si scappa: il ripensamento radicale dell’organizzazione del lavoro e dei tempi di vita passa anche da qui. Su questo va promossa una grande iniziativa politica e culturale nel Paese», ha scritto su Facebook Francesco Laforgia, senatore di Leu e coordinatore nazionale del movimento politico èViva

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie