23 luglio 2019

Spettacoli

Chiudi

27.12.2018

Masterchef All Stars, trasferta in Camargue per i dieci finalisti

Antonino Cannavacciuolo e Antonia Klugmann
Antonino Cannavacciuolo e Antonia Klugmann

Dopo i primi due episodi, con la selezione che ha ridotto i concorrenti da 16 a 10, la «gara definitiva» di MasterChef All Stars entra nel vivo. Stasera alle 21.15 su Sky Uno (canale 108 e sul digitale terrestre al canale 311 o 11) e su Sky On Demand e NOW TV, va in onda il secondo appuntamento del cooking show prodotto da Endemol Shine Italy. La Masterclass degli All Stars - formata ora da Maradona, Rubina, Maurizio, Danny, Alberto, Simone, Alida, Ivan, Michele e Almo - dovrà destreggiarsi tra nuove sfide e ostacoli imprevedibili. A giudicarli Bruno Barbieri e Antonino Cannavacciuolo, affiancati stavolta da Antonia Klugmann, già in giuria nella edizione numero 7 di MasterChef Italia: e sarà proprio lei a ricoprire un ruolo centrale nella prima Mistery Box, quando i concorrenti dovranno dimostrare l’importanza di non avere pregiudizi ai fornelli, destreggiandosi anche con ingredienti non particolarmente amati. A seguire, i concorrenti dovranno misurarsi con una delle tendenze più in voga nella cucina contemporanea: la preparazione di panini gourmet,davanti allo chef tre stelle Michelin Mauro Uliassi, grande creatore di questi piatti. Nella prova in esterna, invece, gli aspiranti al titolo di primo MasterChef All Stars italiano si sposteranno in Camargue e dovranno preparare i piatti della tradizione locale per poi essere valutate dal «giudice» più attendibile e implacabile: la popolazione locale. Da sempre MasterChef Italia è attivo nel campo del charity e della social responsability: il premio in palio per il vincitore è di 100.000 euro e sarà interamente devoluto a Liberamensa, l’associazione che, dal 2008, si occupa di offrire opportunità di reintegro ai detenuti del carcere di Torino attraverso la formazione e il lavoro, in carcere e fuori, con attività che comprendono, tra le altre, servizi di catering, gastronomia e un panificio. Tutto il mondo MasterChef sceglie di essere plastic free ed eco-friendly promuovendo il consumo consapevole ed ecosostenibile, rispettando l’ambiente e non sprecando risorse alimentari. I prodotti di consumo legati al cibo (piatti, bicchieri, posate, vassoi, tovaglioli) sono di natura compostabile ed ecosostenibile. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1