19 febbraio 2020

Spettacoli

Chiudi

07.01.2020

Malkovich e Law, sfida tra Papi «Né trasgressivi o provocatori»

Jude Law e John Malkovich in «The New Pope»
Jude Law e John Malkovich in «The New Pope»

Con «la libertà espressiva» che spesso le serie televisive consentono rispetto «ai più rischiosi» progetti cinematografici, ecco di nuovo il talento di Paolo Sorrentino applicato alla narrazione tv: dal 10 gennaio infatti va in onda in esclusiva su Sky Atlantic e Now Tv «The New Pope», la nuova e molto attesa serie del premio Oscar della Grande Bellezza ambientata in Vaticano, seguito del successo internazionale «The Young Pope». La serie originale Sky creata e diretta da Sorrentino, scritta con Umberto Contarello e Stefano Bises, prodotta da The Apartment e Wildside, parte di Fremantle, con ricostruzioni kolossal comincia dove finiva la prima: il giovane e affascinante americano papa Pio XIII (Jude Law) è in coma. Dopo l’anteprima alla Mostra del cinema di Venezia ora per il prodotto Sky, Hbo, Canal +, è il momento della messa in onda e c’è curiosità sulla sfida tra i due protagonisti Law e John Malkovich e sullo sviluppo narrativo della storia. Il nuovo plot è noto: «il papa è in coma e c’è la necessità del Vaticano di avere un reggente affidabile e visto che - dice Sorrentino - nella prima serie Lenny Belardo aveva una forma di estremismo conservatore. Come spesso accade nella realtà si tende a creale alternanza e dunque grazie alla diplomazia del segretario di Stato Voiello (Silvio Orlando) la scelta ricade su un personaggio meno duro, meno spigoloso, più incline al compromesso e alla “via media” da lui stessa teorizzata in un libro». E così l’aristocratico inglese moderato, sofisticato, egocentrico, elegantissimo sir John Brannox (Malkovich) sale al soglio di Pietro e prende il nome di Giovanni Paolo III. Ma il carismatico Law, che folle di fedeli idolatrano e pregano invasati per le strade, si risveglia dal coma. «Pio XIII e Giovanni Paolo III - prosegue Sorrentino - rappresentano due visioni diverse del papato, di fare politica e anche della vita: la prima prevede che i problemi vengano affrontati in maniera diretta, senza compromessi l’altra si adopera per l’opposto». Ma al di là degli scontri è il tema del fondamentalismo, anche cattolico, a tenere alta la tensione di The New Pope. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie