07 agosto 2020

Spettacoli

Chiudi

31.07.2020 Tags: Teatro - Danza

Paese Perduto
Il teatro viaggia
sulle orme di Coltro

La messa in scena dello spettacolo "Paese perduto" all'Arsenale fino al 2 agosto alle ore 21,15 per la rassegna Teatro nei cortili ha segnato il ritorno dell'attore, cantante e regista Tiziano Gelmetti che con i colleghi della Compagnia Estravagario ha lasciato un segno profondo nel numerosi spettatori  tra cui la famiglia dello scrittore Dino Coltro a cui si ispira il racconto.

 

Il mondo rievocato è quello contadino fra canzoni popolari accompagnate dal vivo dal fisarmonicista Vittorio Bentivoglio e sebbene si parli della realtà veneta narrando sia in vernacolo che in lingua, il recupero di quelle radici costituisce un discorso universale che va al di là della nostra regione e fa da specchio alla realtà di chi è nato e cresciuto nei campi figlio di un popolo minore per povertà ma ricco di valori nobili.

Non c'è retorica in questo amarcord minuziosamente fedele alle fonti di Coltro, veritiero e a tratti comico, di cui Gelmetti è narratore principale nelle vesti di uomo della terra, col tabarro, scaraventato poi in trincea durante la guerra, ma che non perde mai di vista se stesso e il proprio altruismo. Le ballate inframmezzano il toccante diario di vita non solo di un uomo ma di tanti come lui e c'è consapevolezza non mimetizzata dal languore sentimentale ma esibita senza filtri di cosa significasse la miseria vera di quando di pane si parlava so recitando il Padre Nostro. Emerge dunque dalla rievocazione coinvolgente di un Novecento agrodolce una profonda umanità fatta di valori familiari e esistenziali di cui oggigiorno si sente la nostalgia che, a chi è giovane, viene voglia di scoprire proprio grazie alla forza del teatro come tramite infallibile.

La fotografia a tutto schermo di Dino Coltro, indimenticabile poeta dalla penna incisiva, è infine apparsa in battuta finale del recital e l'affetto del pubblico ha omaggiato il grande ricercatore e uomo di cultura con un lungo applauso e numerosi richiami.

Michela Pezzani
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie