17 luglio 2019

Spettacoli

Chiudi

02.06.2019

Moby Dick cattura
il pubblico
al teatro Camploy

Non è stata la Grande Balena bianca a soccombere, ma il cetaceo del romanzo di Herman Melville ha catturato il pubblico del Teatro Camploy nel quinto spettacolo in gara al Premio Giorgio Totola- Rassegna di testo italiano contemporaneo.

 

A mettere in scena l'epica storia ci ha pensato la compagnia Piccola Ribalta di Civitanova Marche (Macerata) che con l'allestimento di Io vidi Moby Dick, scritto da Ubaldo Sagripanti, per la regia visionaria di Antonio Sterpi, ha raccontato non solo per voce di Ismaele, unico sopravvissuto della battaglia per mare, ma anche dei fantasmi di quel tragico passato, l'eterna lotta tra bene e male e il mistero che gli umani non riescono a risolvere.

 

Gli applausi sono stati calorosi per l'allestimento dal sapore romantico che esibisce in palcoscenico il ponte e la prua della baleniera Pequod e attinge ispirazione all'omonimo film del 1956 Moby Dick la balena bianca diretto da John Huston, con Gregory Peck capitano Achab privato di una gamba dal mostro e poi, dopo anni di inseguimento, trascinato negli abissi.

Michela Pezzani
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1