01 ottobre 2020

Spettacoli

Chiudi

16.09.2020

«Oltre alla tutela fisica serve nutrire la mente»

Il programma del Teatro Ristori
Il programma del Teatro Ristori

«Il palco al centro si è dimostrato un elemento di grande efficacia sia sul piano della sicurezza che della fruizione degli eventi. E questo ci incoraggia a proseguire su questa strada, anche in virtù dei risultati ottenuti in quest’ultimo quadriennio, caratterizzato da un livello artistico d’eccellenza, e una risposta di pubblico più che soddisfacente», commentano così, Alessandro Mazzucco e Giacomo Marino, rispettivamente presidente e direttore generale di Fondazione Cariverona, il ritorno a teatro, che dopo i “test” di quest’estate, riapre le porte della nuova stagione al Ristori. «Pensiamo che oltre alla tutela fisica, i cittadini abbiamo infatti diritto a un altro tipo di protezione, altrettanto importante, e cioè quella psicologica. La quale passa necessariamente dall’incontro con l’altro, e dal ricongiungimento con la propria comunità e con la cultura. Ecco che gli spettacoli dal vivo costituiscono quell’occasione di “evasione” di cui, ora più che mai, tutti abbiamo bisogno». Spazi di elevazione, crescita, identità, che la proposta del Teatro Ristori ha tentato di ripristinare attraverso soluzioni «in grado di garantire la sicurezza di artisti e spettatori – prova ne è anche la realizzazione dei quattro spettacoli di danza studiati appositamente per la nuova configurazione dell’ambiente - e al tempo stesso, una continuità di programmazione». Un lavoro concretizzatosi in ben sei diversi cartelloni, con al centro soprattutto i giovani e l’innovazione. Temi esplorati altresì come facce di un’unica medaglia. Che è quanto troviamo particolarmente espresso nell’area Educational, dagli incontri “Slow Sound”, per riscoprire e gustare la bellezza del suono, agli itinerari multi disciplinari in collaborazione con il Conservatorio di Verona.

F.SAGL.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie