29 gennaio 2020

Spettacoli

Chiudi

18.11.2019

Piccoli consigli d’autore
per lo splendido «Elisir»

Qualche consiglio semplice e in confidenza per ascoltare l’opera in generale, particolarmente il meraviglioso «Elisir d’amore» di Gaetano Donizetti che va in scena in questi giorni al Teatro Filarmonico. Tutti sanno che l’opera è fatta di recitativi, su versi sciolti di varia lunghezza in cui l’azione procede perché veniamo a conoscenza di nuovi accadimenti, e di arie, in cui il personaggio si ferma a esprimere i suoi sentimenti. Quindi l’aria è il momento più significativo dal punto di vista musicale. Si dice che è un numero chiuso perché, come un tema scolastico è un organismo in sé concluso, ha un inizio e una fine. Il senso dell’aria lo trovate molto di più nella musica, nella sua forma e nell’impiego dei timbri strumentali, che nelle parole. Ovvio comunque che il buon compositore per riempire di significato la sua musica deve partire dalle parole, e così anche noi, ma facciamo piuttosto attenzione a come le fa dire ai personaggi, oltre che al senso di ciò che dicono. Per esempio un personaggio che si esprime in ottonari, un verso parisillabo che ha gli accenti che cadono sempre nei medesimi punti, denota una personalità piuttosto rozza incapace della complessità, dell’evoluzione d’un vero protagonista, come nel caso di Belcore, il rivale di Nemorino che usa spesso questa tipologia di versi fin dal suo esordio «Come Paride vezzoso». Ma quando si tratta di esortare Adina di convolare a giuste nozze la musica cambia il passo ed esprime la sua impazienza con la melodia aderente al verso settenario «Più tempo invan non perdere...».

Elena Biggi Parodi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1