08 aprile 2020

Spettacoli

Chiudi

24.02.2020

La ricerca musicologica?
In Italia è terra di nessuno

Quante energie si scambiano fra docenti e allievi del Conservatorio di Verona, tante da ricaricare la città e coinvolgere istituzioni, sodalizi, associazioni, tutto il pubblico cittadino. Lunedì 2 marzo il concerto d’un ensemble di jazz per la rassegna Giovani solisti in concerto, in collaborazione con il Rotary, (Abbazia di San Zeno, alle 19) , e ancora gli studenti sono impegnati a suonare nella rassegna La musica e le arti con il Teatro Ristori (relatore Paolo Bolpagni, 4 marzo e 11 marzo). Ma il nostro stato soffre d’una inconcepibile disorganizzazione culturale. Dal 1999 i Conservatori non sono più scuole professionali per insegnare esclusivamente a suonare, ma sono divenuti istituzioni di alta formazione musicale, ossia sono scuole ove si impartisce l’ istruzione superiore artistica, appartenenti al sistema universitario. Fin qui tutto bene, ma quando si tratta di comprendere a chi è affidata la ricerca, che in tutti i settori produce avanzamento e innovazione, per la ricerca musicologica è terra di nessuno. Questo è grave particolarmente per il nostro paese, che conserva un patrimonio di musica che giace inesplorata in preziosi fondi storici, unici al mondo, come per esempio quelli conservati alla Biblioteca capitolare, in cui sarà facile trovare capolavori considerati perduti, magari le decine di messe di Monteverdi? Per i conservatori non ci sono fondi di ricerca storico musicali, non esistono diplomi per un percorso musicologico. Di ricerca musicale piuttosto si occupano le università, che non prevedono un percorso di formazione musicale.

Elena Biggi Parodi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie