26 maggio 2019

Spettacoli

Chiudi

08.05.2019

Silvia Salemi: «Il canto mi ha ridato la parola»

Silvia Salemi
Silvia Salemi

«Nell’età in cui iniziavo a pronunciare i suoni più importanti, quelli della lallazione, all’anno e mezzo circa, perdo mia sorella per una malattia. Era piccolissima, aveva solo cinque anni e mezzo. Questo trauma, questo piombare nel silenzio da parte della mia famiglia, mi ha zittito e mi ha fatto perdere il contatto con il mondo». Lo racconta Silvia Salemi ospite della terza puntata di «Questa è vita!», In onda oggi alle 21.05 su Tv2000 condotto da Michele La Ginestra e Arianna Ciampoli. «Dopo la morte di mia sorella sono piombata nel silenzio - continua - da cui sono uscita grazie al ritrovamento di un’audiocassetta che era nel cassetto di mia madre, con tutti i giocattoli di mia sorella. La riascoltavo e sentivo mia sorella che mi diceva che mi lasciava tutto perchè andava da Gesù; io le rispondevo con i suoni dei bimbi. È stato in quel momento il mio cervello ha capito che potevo parlare». «La consapevolezza di aver avuto una sorella mi ha fatto fibrillare, mi ha fatto rinascere qualcosa dentro», prosegue Silvia Salemi. «Mi chiudevo in uno stanzino al buio con un registratorino ed emettevo tutti piccoli suoni cercando di riprodurre quella vocina, con mia sorella come un angioletto appoggiato sulle spalle. Ho ricominciato piano piano e mi sono salvata da questo silenzio cantando. Sono ripartita cantando».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1