29 gennaio 2020

Spettacoli

Chiudi

02.12.2019

Il quartetto vocale Le Jardin Suspendù applaudito in Duomo

Un momento della prima serata dei Vespri d’organo FOTO BRENZONI
Un momento della prima serata dei Vespri d’organo FOTO BRENZONI

Si è tenuto in Duomo il primo appuntamento della seconda edizione dei Vespri d’organo in Cattedrale, rassegna che nasce dalla collaborazione tra la Fondazione Cariverona, il Conservatorio Dall’Abaco e la Parrocchia del Duomo. Nelle intenzioni degli ideatori, la riproposta di momenti di raccoglimento tipici della tradizione tedesca, detti Abendmusiken, nei quali la musica dovrebbe aiutare i fedeli a mettersi nella giusta disposizione d’animo per favorire la preghiera e la meditazione. Protagonista il quartetto vocale “Le Jardin Suspendù” diretto da Cristina Zanella e all’organo Nicola Dolci. Lo strumento utilizzato è stato quello costruito da Barthelémy Formentelli nel 1991 su modello degli organi seicenteschi di scuola lombarda. Il programma comprendeva temi propri dell’Avvento come l’inno Veni redemptor gentium eseguito in alternatim tra il pezzo strumentale di Scheidt e il corale di Crueger Nun komm, der Heiden Heiland o il Padre nostro di Steigleder eseguito secondo la medesima modalità; brani organistici di Merula, Richter, Pachelbel e Corelli e una Estampie (2007) del musicista contemporaneo Franz Danksagmueller. Tutti i giovani interpreti si sono distinti per serietà e professionalità: Nicola Dolci valorizzando lo strumento di Formentelli, il quartetto (Cristina Zanella, Alice Bolla, Nicola Benetti e Manuel Rugolotto) per il grande equilibrio e l’ottimo impasto delle voci. Successo cordiale. •

C.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1