29 marzo 2020

Spettacoli

Chiudi

24.02.2020

Ghali, il mio viaggio tra Paesi e musiche da cui nasce «DNA»

Il rapper Ghali
Il rapper Ghali

MILANO Si intitola «DNA» il nuovo album di Ghali, uscito l’altro giorno con le sue quindici tracce che raccontano un viaggio musicale ma anche geografico. «Questo disco è un viaggio in tutti i sensi - ha spiegato Ghali - perchè dopo il tour nei palazzetti sono partito per viaggiare in Europa, America e Nord Africa. Siamo stati un studi con artisti di vario genere e con produttori che hanno lavorato con artisti veramente grandi. Dopo otto mesi di viaggi e scrittura siamo tornati a Milano per organizzare. Per la prima volta nella mia vita ho scremato molto materiale». Il secondo album di Ghali, dopo il successo di Album (triplo disco di Platino), è un disco ricco di sfaccettature che testimoniano le diverse anime di un artista che ha deciso di indossare panni diversi tra loro. «Ogni Paese in cui sono stato mi ha influenzato a suo modo - ha raccontato - ma ho comunque avuto il bisogno di portare tutto a casa per poi elaborarlo. In studio ho bisogno di essere capito per lavorare bene». «DNA», oltre ad essere un vero e proprio percorso biografico in musica è un viaggio visivo, a cominciare dalla copertina in cui Ghali si leva la maschera, concetto ripreso nell’esibizione da super ospite a Sanremo 2020, la sera in cui ha inscenato la finta caduta dalle scale dell’Ariston. «Ho avuto delle cadute di recente - ha spiegato Ghali parlando della metafora della caduta - come nel caso della separazione da alcune persone con cui ho lavorato in passato. Ognuno di noi ha delle ambizioni e all’inizio, quando non si ha niente, si combatti tutti per la stessa causa. Poi quando raggiungi dei risultati, le ambizioni cambiano e può capitare di non continuare a condividere le idee. La caduta si riferisce anche al mio essere molto pignolo e autocritico, il che mi porta a vedere anche i piccoli errori come grandi passi falsi». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie