21 luglio 2019

Spettacoli

Chiudi

25.06.2019

Da Mozart al tango
La grande musica
entra in ospedale

Il quartetto Musikè, made in Verona ma con valigia e strumenti sempre a portata di mano, ha concluso tra molti applausi la rassegna Fortissimo che nell'atrio dell'ospedale pubblico Fracastoro di San Bonifacio- Ulss 9 Scaligera attrae da diverse stagioni il pubblico proveniente anche da fuori per assistere una volta al mese a concerti di spicco con artisti professionisti, i quali offrono gratuitamente il loro contributo all'iniziativa ideata e diretta dalla dottoressa Maria Teresa Trevisan.

Il preciso intento della manifestazione alla quale in altri contesti hanno aderito anche Paolo Fresu alla tromba e Mario Brunello al violoncello è di creare bellezza e relazioni umani in un luogo delicato nel quale convivono le più svariate situazioni di salute ma che la musica può raggiungere con effetto benefico stemperando La paura.

L'ensemble Musikè è composto da Eugenia Soregaroli (flauto traverso), Elena Marrè Brunenghi (violino-viola), Serena Chien (viola-violino), Stefania Tosi (violoncello) ed ha proposto un repertorio popolare di brani molto noti da Mozart, a Verdi ai contemporanei Nino Rota e Nicola Piovani, solo per citarne alcuni, eccellendo quindi specie nell'esecuzione del tango Oblivion di Astor Piazzolla e in Gocce di pioggia su di noi di Burt Bacharch, entrambe eseguiti il primo col trasporto emotivo che la musica argentina richiede e il secondo con la leggerezza tipica degli anni Settanta non banale ma frizzante.

Anche l'esecuzione di Un americano a Parigi di George Gershwin merita inoltre una sottolineatura per la resa realistica che le musiciste hanno dato della passeggiata nella Ville Lumiere.

Fortissimo tornerà da settembre e di prevede un accattivante cartellone in corso di preparazione tra cui un gruppo di trenta fisarmoniche che nel salone dell'ospedale fanno prevedere un suggestivo effetto.

Michela Pezzani
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1