20 luglio 2019

Spettacoli

Chiudi

20.06.2019

Bosso e Ottolini, che esordio per Verona Jazz!

«Ma dove ci hai portato, Otto?» «Ma siamo al teatro Romano, dove stasera inizia Verona Jazz!».

È lo scambio di battute - nel video - tra Fabrizio Bosso (tromba) e Mauro Ottolini (trombone) che ieri sera hanno aperto l’edizione 2019 della manifestazione con una band formata da Paolo Birro al pianoforte, Glauco Benedetti al sousaphone, Paolo Mappa alla batteria e la voce di Vanessa Tagliabue Yorke.

È la prima data di Verona Jazz 2019 e guarda alla storia del jazz con una cura certosina. L’attenzione di “Otto”, Bosso & Band è rivolta a un jazz primigenio, dalla vocazione corale e dalla intensità primordiale, che racconta storie di uomini e donne, di musica, amore, denaro e gioco d'azzardo. Un piccolo minuzioso ritratto della New Orleans di inizio Novecento. 

Giulio Brusati
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1