26 giugno 2019

Spettacoli

Chiudi

20.04.2019

Leona fa furore da Bonolis «La tv però resta un gioco»

La modella veronese Giulia «Leona» Venturi
La modella veronese Giulia «Leona» Venturi

«E pensare che avevo risposto di no! A Ciao Darwin non volevo andarci». E invece non solo Giulia “Leona” Venturi è stata scelta, ma nella trasmissione di Canale 5 ha sfilato con un vestito da sera molto sexy. L’ex giocatrice di volley e modella veronese, 27 anni e 1,80 di altezza, è stata tra le protagoniste del programma condotto da Paolo Bonolis. «Leona» era tra le ragazze della puntata incentrata sulla sfida tra belli e brutti. Nemmeno da dire dov’era collocata lei… Giulia, ma davvero non voleva partecipare? Sì, non me la sentivo. Ma un amico fotomodello mi ha chiesto via sms se poteva dare il mio numero di telefono alla produzione di Ciao Darwin. Ho visto il suo messaggio tardi e gli ho risposto di no. Subito dopo mi è arrivata la chiamata dai responsabili del programma e non ho saputo rifiutare. Così mi sono ritrovata a Roma, negli studi Titanus. Chi ha incontrato in studio? Prima di tutti, gli autori. Mi ha fatto diverse domande Federico Moccia. No, non ho letto nessun suo romanzo ma ho visto il film “Tre metri sopra il cielo”, tratto dal suo libro. Poi Sonia Bruganelli, la moglie di Bonolis (a capo di una società di casting, ndr) mi ha scelto per la sfilata. Mi hanno chiesto se volevo sfilare in intimo o in abito da sera. E io ho scelto l’abito da sera. Che in realtà era più sexy di una lingerie… Sì, gioca con le trasparenze. A Ciao Darwin era dalla prima puntata che volevano farlo indossare a qualcuna ma – così ho sentito dire – non avevano mai avuto in trasmissione una donna alta 1 metro e 80 come me. E lei l’ha indossato con… Con un tacco 10. E così arriviamo a 1,90. Complimenti! E l’ambiente com’era? Cordiale. Mi sono trovata benissimo. Sono davvero felicissima di quest’esperienza che all’inizio non volevo fare. I ragazzi della produzione sono giovani, disponibili e gentili. E Bonolis? Vederlo lavorare dal vivo è impressionante. È bravissimo. E Luca Laurenti è davvero simpatico. Un bell’ambiente!. E i suoi genitori? Contenti per me. Erano davanti alla tv a fare il tifo. In fondo, è un’esperienza che non tutti possono fare. Si sono divertiti a vedermi in televisione. Conseguenze? I primi complimenti me li ha fatti la produzione. E non era scontato. Mi hanno detto che è stato bello lavorare con me. Il giorno dopo, ovvio, i miei profili social sono esplosi. Ma non saprei quantificare il tutto, a parte Instagram dove un post sulla mia partecipazione a Ciao Darwin è stato visto oltre 200mila volte. Se pensate che ho solo 16mila e cento follower… Comunque i social non li seguo molto, anche perché sono presa dal mio nuovo lavoro. Da un paio di mesi lavoro in un’azienda di ristrutturazioni di grandi aree. Sono laureata in materie giuridiche. Ma in tv ci tornerebbe, magari in un reality? Tipo Il Grande Fratello? No, non potrei assentarmi così tanto dal lavoro. E poi non voglio fare di tutto per farmi conoscere. La tv è un gioco, divertente ma solo un gioco. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

G.BR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1