20 novembre 2019

Spettacoli

Chiudi

01.06.2019

Casa di produzione, la nuova sfida di Hillary e Chelsea

Hillary Clinton
Hillary Clinton

NEW YORK Hillary e Chelsea Clinton sulle orme di Barack e Michelle Obama: l’ex First Lady, segretario di Stato, e grande avversaria di Donald Trump starebbe pensando di dar vita, in coppia con la figlia, a una società di produzione per film e contenuti tv incentrati sulle donne. Le trattative sono in corso con studi di Hollywood per una serie di programmi tesi a influenzare cultura e società ora che Hillary è per sempre fuori dalla politica, hanno confermato Bloomberg e Hollywood Reporter. L’iniziativa, se andrà in porto, farà seguito a quella recentissima lanciata dagli Obama: «Higher Ground», questo è il nome dell’iniziativa dell’ex presidente Dem e della moglie, ha stipulato all’inizio di maggio un accordo con Netflix con l’obiettivo dichiarato di «ispirare» usando come trampolino di lancio il loro nome e la piattaforma globale da 125 milioni di abbonati al servizio di tv in streaming. I primi passi in questa direzione Hillary li aveva mossi lo scorso agosto firmando un accordo con Steven Spielberg per co-produrre «The Women’s Hour», una serie a puntate basata sul movimento delle suffragette. Il negoziato è ancora allo stadio preliminare, precisa Bloomberg, e la società di produzione è solo una delle potenziali opportunità di business che Hillary, 71 anni, sta esplorando dopo esser stata clamorosamente battuta da Trump alle presidenziali del 2016. Se attori come Ronald Reagan e lo stesso Trump con «Apprentice» hanno usato la loro fama nel mondo dell’entertainment per dare la scalata alla politica è raro che politici intraprendano la strada inversa. Questo non vuol certo dire che con Hollywood corra cattivo sangue: la mecca del cinema è una tappa fissa delle campagne elettorali e i Clinton hanno una larga base di appoggio tra donatori sulla West Coast tra cui lo stesso Spielberg, Jeffrey Katzenberg e il regista J.J. Abrams. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1