26 febbraio 2020

Spettacoli

Chiudi

28.01.2020

Uneven Shorter, il jazz del grande sassofonista alle Cantine

Gli Uneven Shorter
Gli Uneven Shorter

Wayne Shorter è un sassofonista che ha attraversato la storia del jazz dagli anni Cinquanta a oggi sempre da protagonista, ai massimi livelli della scena internazionale. A lui sarà dedicato il concerto di stasera alle 21,30 alle Cantine de l’Arena dove ascolteremo il gruppo Uneven Shorter del pianista Luca Mannutza, che ha tributato a questo gigante del jazz contemporaneo un intero progetto.

 

Lo ha fatto attraverso un repertorio che comprende i grandi brani scritti dal sassofonista ai tempi in cui militava nei Jazz Messengers, quelli immortalati dal quintetto di Davis o nei suoi stessi dischi Blue Note della prima metà degli anni Sessanta.

 

Luca Mannutza è un pianista emerso come uno straordinario talento negli anni Novanta per poi affermarsi definitivamente nei primi anni Duemila con la vittoria del premio Massimo Urbani e quello di Barga Jazz. Oltre ad aver collaborato con un numero enorme di jazzisti italiani, da Paolo Fresu a Barbara Casini, ha stabilito un sodalizio particolarmente proficuo con Fabrizio Boss. Con lui ascolteremo Lorenzo Tucci alla batteria, Paolo Recchia al sax e Daniele Sorrentino al contrabbasso. L’ingresso al concerto è libero.

Luigi Sabelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie