25 febbraio 2020

Spettacoli

Chiudi

24.12.2019

Un Natale in Blues: dai Black Mama a Vladi e Cafe Wha?

I Black Mama suoneranno questa sera Ai Portici
I Black Mama suoneranno questa sera Ai Portici

Elvis Presley cantava: «I'll have a blue Christmas without you», cioè un Natale blu, triste, senza la sua amata. Il pub Ai Portici di Povegliano ha pensato invece a un Blues Christmas, una rassegna di tre serate dedicate alla musica elettrica afroamericana che ha dato vita al rock’n’roll. Si parte stasera alle 21 con i Black Mama, il trio composto da Nicolò Carozzi (voce e chitarra), Paolo Stellini (basso) e Andrea Marchioretti (batteria) che da pochi giorni ha pubblicato l’album «Where the wild things run», pubblicato dall’etichetta veronese Andromeda Relix. Per loro il blues è contaminato con l’hard rock e con il rock sudista, sulla scia di band come ZZ Top, Allman Brothers, Free e Lynyrd Skynyrd.

 

A Natale ai Portici si ascolta la Vladi Blues Band, il gruppo di british blues formato da Vladi (voce, chitarra), Luca Zoccatelli (basso, contrabbasso e voce) e ancora Andrea Marchioretti (batteria, percussioni). Qui siamo sul versante inglese del blues: Eric Clapton, John Mayall, Peter Green, Rolling Stones…

 

A Santo Stefano suonano invece i Cafe Wha?, dal nome del club di New York nel Greenwich Village dove hanno suonato Bob Dylan e Jimi Hendrix. Nel gruppo Giulia Baldo (voce), Davide Recchia (chitarra), Maurizio Lazzarini (basso) e Alberto Girardi (batteria). 

Giulio Brusati
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie