07 agosto 2020

Spettacoli

Chiudi

06.07.2020

Trixtragos all'Arsenale in «Quartet», stasera ultima replica

Trixtragos in «Quartet»
Trixtragos in «Quartet»

Non solo è appassionato di musica lirica ma ex artista ognuno dei quattro personaggi di una certa età, due uomini e due donne, della commedia «Quartet» che la compagnia Trixtragos ha portato con brio e bravura all'Arsenale alla rassegna Teatro nei cortili organizzata dal Comune di Verona, ultima replica stasera alle 21,30.

 

Il Covid non ferma l'esuberanza degli attori (e ballerini di tip tap nell'intervallo fra il primo e secondo atto) ad incarnare le vecchie glorie le quali, sebbene rispettino scrupolosamente le norme di prevenzione del contagio tramite distanziamento e mascherine, lo sfidano. Senza drammatizzare infatti, non si tirano indietro quando nella casa di riposo si pensa di mettere su un recital in occasione del gala in onore di Giuseppe Verdi, e non importa se nella ricorrenza della nascita o della morte di colui che viene ribattezzato spiritosamente Joe Green. È esilarante l'attrice e regista Nunzia Messina, nel ruolo di Cecilia con parrucca bionda a caschetto e lo spirito di una ragazzina tutto pepe e ormone bollente nonostante interpreti un ruolo che ogni tanto sfoderi colpi d'Alzheimer che le fa perdere la bussola. Non da meno danno ottima prova i compari di combriccola, ben assortiti nello sviluppo delle loro personalità, ciascuna con magagna, che devono fare i conti con il presente scomodo della cattività nella struttura, col pensiero rivolto però al passato professionale, tuttavia più o meno soddisfacente.

 

Da dieci anni la Messina non riportava in scena questo testo di Ronald Harwood che ha adattato all'attuale situazione Coronavirus, non solo creando un allestimento che tiene presente lo stare insieme ma a distanza , bensì infarcendo il copione di efficaci battute sul tema. Molto applaudita dal pubblico, la commedia funziona al meglio e piace perché la recitazione è spontanea, veritiera e frutto di esperienza teatro di chi sa tenere il palco senza barare.

Michela Pezzani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie