25 febbraio 2020

Spettacoli

Chiudi

14.01.2020

Sul palco del Nuovo Orlando racconta la triste solitudine

Silvio Orlando
Silvio Orlando

Dopo Falstaff e il suo servo ispirato a Shakespeare, il Grande Teatro propone un testo contemporaneo: «Si nota all’imbrunire (solitudine da paese spopolato)» di Lucia Calamaro. Ne è protagonista Silvio Orlando. Il dramma della solitudine e le manie a essa legate il leitmotiv di questo testo. Quarto appuntamento con la rassegna «Il Grande Teatro» stasera alle 20,45 al Nuovo, con Orlando che torna a Verona dopo avervi interpretato «La scuola» di Domenico Starnone e ruoli soprattutto shakespeariani al Teatro Romano: Calibano nella «Tempest»a, Polonio nell’«Amleto» e Shylock nel «Mercante di Venezia». «Si nota all’imbrunire» vede in scena anche Vincenzo Nemolato, Roberto Nobile, Alice Redini e Laura Rondanini. Le scene sono di Roberto Crea, i costumi di Ornella e Marina Campanale, le luci di Umile Vainieri. La vicenda ha luogo in un paese spopolato, nella casa dove Silvio, rimasto vedovo, vive solo da tre anni: nella solitudine ha acquisito parecchie manie, compresa quella di non volere più camminare. I figli, che finora non se n’erano preoccupati, devono prendere delle decisioni per smuoverlo da questa abitudine metafora del suo stato mentale: quello di un uomo che vive accanto all’esistenza e non più dentro la realtà. Repliche tutte le sere alle 20,45 fino a sabato, domenica ultima rappresentazione alle 16.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie