11 dicembre 2019

Spettacoli

Chiudi

15.05.2019

«Orphans», la
potenza rock di
Michael Mc Dermott

Michael Mc Dermott e Alex Gariazzo
Michael Mc Dermott e Alex Gariazzo

Arriva stasera alle 21.30 al Cohen il singer/songwtiter chicagoano Michael Mc Dermott, musicista già lanciato come grande speranza agli inizi degli anni ’90, quando l’album “620 W.Surf” attirò le attenzioni della critica e conquistò anche un’ottima posizione nelle classifiche americane. Il ‘botto’ definitivo arrivò con gli entusiastici applausi dello scrittore Stephen King: “Nessuno, dal momento in cui ascoltai Springsteen cantare Rosalita - scrisse - mi aveva più entusiasmato a tal punto”.E in effetti un po’ tutte le migliori qualità del Boss si ritrovano in questo cantautore che alterna con destrezza lo spirito folk della prima generazione dylaniana, alla potenza e generosità rock non solo di Bruce ma anche di Neil Young e Tom Petty. Con qualche digressione da balladeer più notturno addirittura alla Tom Waits. Ha inciso una decina di album, l’ultimo dei quali “Orphans” verrà presentato al Cohen. Con lui ci sarà il giovane e bravissimo chitarrista slide Alex ‘Kid? Gariazzo. Gariazzo, che con la Treves Blues Band è arrivato a suonare in apertura a Sprngsteen, suonerà chitarra e mandolino. • B.M.

B.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1