28 marzo 2020

Spettacoli

Chiudi

20.02.2020

Orchestra di Padova e del Veneto diretta da Sonig Tchakerian

Orchestra di Padova e del Veneto diretta da Sonig Tchakerian
Orchestra di Padova e del Veneto diretta da Sonig Tchakerian

Stasera al Teatro Salieri di Legnago, alle 20,45, va in scena «Effetto Mozart II»: un programma musicale con l’Orchestra di Padova e del Veneto diretta dalla violinista Sonig Tchakerian.

 

Si tratta del quarto appuntamento della rassegna di Musica della stagione 2019-2020, con l’Orchestra di Padova e del Veneto e Sonig Tchakerian nelle vesti di violino concertatore e solista. Sarà una serata tutta dedicata alle musiche di Mozart, fra cui il Rondò in do maggiore K 373, l’Adagio in mi maggiore K 261, il Concerto n. 3 in sol maggiore K 216 e la Sinfonia n. 29 in la maggiore K 201. Alle 20 nel Ridotto del teatro, si terrà una conversazione sul concerto con Sonig Tchakerian e il direttore artistico Federico Pupo.

 

È il secondo appuntamento del progetto triennale del Salieri che prevede l’esecuzione dell’intero repertorio mozartiano per violino e orchestra. L’interpretazione dei concerti, impreziositi dalle cadenze scritte appositamente per questo progetto dal celebre violoncellista Giovanni Sollima, è affidata alla celebre violinista di origine armena Sonig Tchakerian, accompagnata dall’Orchestra di Padova e del Veneto. In questa occasione spicca il più eseguito dei 5 concerti per violino e orchestra, il terzo K 216 in sol maggiore, dove Mozart punta più sulla cantabilità che alle possibilità virtuosistiche dello strumento, che emula la voce umana in un susseguirsi di idee e di temi musicali secondo una tradizione squisitamente italiana.

 

Chiuderà la serata, la Sinfonia K 201, caratterizzata da temi raffinati ed espressivi, a rappresentare un felice momento creativo del diciottenne musicista che abbandona la struttura tripartita dello stile italiano, per avvicinarsi ai modelli haydniani in quattro movimenti. A completare il programma le due brevi pagine del Rondo K 373 e dell’Adagio K 261 dedicate ad Antonio Brunetti, celebre violinista napoletano assunto nel 1776 come Hofmusikdirektor e primo violino alla corte di Salisburgo. •

Gianni Villani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie