11 agosto 2020

Spettacoli

Chiudi

28.07.2020

Castelletti «riscatta» Salieri: stasera per l'Estate teatrale

Andrea Castelletti in «Rivalsalieri»
Andrea Castelletti in «Rivalsalieri»

La rivalsa di Salieri, o meglio Rivalsalieri, così s'intitola il nuovo spettacolo di Orti Erranti prodotto da Modus che debutta stasera alle 21 al Chiostro di Sant'Eufemia nel cartellone dell'Estate Teatrale. Una rivalsa morale, una rivalsa storica, una rivalsa musicale. Perché la verità sta nella musica, recita il sottotitolo di questo Salieri nella versione interpretata da Andrea Castelletti e diretta da Laura Munari.

 

Il direttore artistico del Modus, che riprende così la sua attività sospesa dal 22 febbraio, rilancia sul valore del compositore veneto troppo accantonato e sotto valutato. Sarà un monologo la forma del recitato che ridisegna la figura del rivale di Mozart. Una figura che si è fissata nell’immaginario collettivo col film “Amadeus” come un cospiratore rancoroso nei confronti del genio di Salisburgo, ma che nella realtà era uno dei compositori più apprezzati del suo tempo e dotato di spirito allegro e di benevolenza. “Salieri è stato un musicista eccezionale ed un ottimo insegnante - spiega Castelletti - che ebbe influenza su molti grandi musicisti tra cui Mozart stesso, ma con la sua morte la sua grandezza cadde nell’oblio e la sua musica nel silenzio, vittima di un complesso meccanismo che trova diverse spiegazioni di natura politica e storico-musicale, ma anche nelle macchinazioni della famiglia Mozart e in una conflittualità che faceva buon gioco alla stampa e a una conseguente letteratura. Il Salieri del grande schermo è un personaggio di pura fantasia e col nostro spettacolo vogliamo portare sul palcoscenico la verità storica di un uomo che ha dato molto alla musica e dotato di grande umanità ma che pochi conoscono ed apprezzano”. Lo spettacolo accompagna per mano lo spettatore nella storia.

Simone Azzoni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie