20 febbraio 2020

Spettacoli

Chiudi

19.12.2019

L'incidente e la rinascita: il «secondo tempo» di Alessandro diventa un libro

Alessandro Pighi
Alessandro Pighi

 

Arriva a San Vito al Mantico stasera  la storia del trentenne cavaionese Alessandro Pighi, che ha perso un braccio a causa di un incidente sul lavoro avvenuto cinque anni fa.

Nella sala parrocchiale della frazione di Bussolengo, in via Piemonte a lato della chiesa, a partire dalle 20.30 sarà lo stesso Alessandro insieme alla sorella Martina a parlare di quello che l’intera famiglia ha passato e che Martina è riuscita a narrare bene nel libro Secondo tempo – La forza di rialzarsi (Damolgraf editore).

 

Gli interventi dei due fratelli Pighi sarà moderato da Niki Leonetti, consigliere comunale a Cavaion delegato alle politiche giovanili e ideatore del progetto d’inclusione “Si può fare”. L’ingresso alla serata è libero.

Alessandro faceva il giardiniere, prima dell’incidente del 2014, e lo fa tuttora. Giocava a calcio e continua a giocare anche oggi. La sua ultima sfida si chiama Nazionale Italiana Calcio Amputati, in cui indossa la maglia del portiere. La sua storia è una storia di forza, coraggio e grande dignità. Una storia di rinascita.

Camilla Madinelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie