11 agosto 2020

Spettacoli

Chiudi

30.07.2020

Estravagario porta in scena il «Paese perduto» di Dino Coltro

La locandina dello spettacolo
La locandina dello spettacolo

Non soltanto un esperto di tradizione contadina e acuto infaticabile ricercatore: Dino Coltro è stato e continua ad essere attraverso le opere che ci ha lasciato, fine scrittore e poeta di quell'umanità che nella storia delle proprie radici può trovare, se sa scavare bene, la forza di andare avanti. La compagnia Estravagario omaggia la memoria, la persona, l'umiltà, la cultura e l'opera di Coltro con lo spettacolo "Paese perduto", per la regia di Tiziano Gelmetti, tratto dall'omonimo filone, in scena da stasera al 2 agosto all'Arsenale per la rassegna Teatro nei cortili organizzata dal Comune di Verona alle ore 21,15.

 

Musica, canzoni del repertorio contadino scritto e orale e trascorsi della campagna veneta del secolo scorso rivivono, con musica dal vivo, per far conoscere ai giovani un mondo che ci insegna i valori profondi della vita e fa ricordare a chi non è più ragazzo gli anni duri e il sapore dolce amaro del tempo che fu di cui però non c'è rimpianto pur essendo stato il come eravamo fondamentale alla consapevolezza di ciò che siamo ora.

Michela Pezzani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie