04 agosto 2020

Spettacoli

Chiudi

11.07.2020

Antolini, viaggio nel passato tra riti e usi della tradizione

Franco Antolini in «Spetacheteconto»
Franco Antolini in «Spetacheteconto»

Raccontare come eravamo ieri per riscoprire chi siamo oggi. Il monologo “Spetacheteconto” della compagnia teatrale El Gavetin di Negrar chiude stasera, alle 21, a villa Albertini di Arbizzano, il mini cartellone organizzato dalla compagnia insieme all’assessorato alla cultura del Comune di Negrar nell’ambito della programmazione “Negrar d’estate 2020”. In scena, per la regia di Sabrina Carletti, ci sarà Franco Antolini accompagnato alla fisarmonica da Riccardo Gatti e al canto dalle voci di Chiara ed Elisa Righetti. Le luci sono di Ivan Righetti, ambientazioni e costumi di Sandra Pompele. Lo spettacolo si propone come un racconto brioso, intenso e ironico delle nostre tradizioni e radici che non devono andare perse se non vogliamo perderci anche noi. Come un viaggio tra l’antico e il moderno, il vecchio e il nuovo attraverso l’uso di vocaboli, la descrizioni di mestieri e figure di un tempo, l’osservazione divertita di usi e costumi della tradizione con un duplice intento: far divertire il pubblico dall’inizio alla fine e rilanciare quei valori che costituivano il vivere semplice di una società in cui il rispetto, la solidarietà, il senso di appartenenza alla comunità regolavano le relazioni umane. “La cultura e il modo di vivere, di parlare ed esprimerci oggi sono il frutto di come eravamo ieri, ma come eravamo ieri ce lo siamo dimenticati” spiega la regista Pompele. “C’è la necessità di raccontare perché la nostra tradizione non vada perduta.” La serata a villa Albertini è all’aperto e a ingresso gratuito, ma è necessaria la prenotazione: cell. 331 6708113; e-mail info@elgavetin.com. L’ingresso è consentito a partire dalle 20. In caso di maltempo, lo spettacolo viene annullato. Come da misure imposte per il contenimento del Covid-19, per il pubblico è obbligatoria la mascherina e la distanza di sicurezza. A disposizione ci saranno gel e soluzioni per la pulizia delle mani. “In Valpolicella stiamo tornando a teatro e a ritrovarci insieme sotto le stelle, con fiducia nel futuro e nel pieno rispetto delle misure di sicurezza previste dalla linee guida regionali” conclude l’assessore negrarese alla cultura, Camilla Coeli. •

C.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie