25 febbraio 2020

Lettere

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

06.08.2017

I rifugi più belli per ammirare le Dolomiti

Le Dolomiti sono tra le montagne più famose del mondo. Ai loro piedi si trovano centinaia di rifugi, preziose tappe di ristoro per migliaia di escursionisti.

Per avere una panoramica sulle migliori strutture presenti sui cosiddetti «Monti Pallidi», dal Trentino all’Alto Adige, dal Veneto fino al Friuli, ora è in edicola «I 100 rifugi più belli delle Dolomiti», in abbinamento con L’Arena al prezzo di 10,90 euro più il costo del giornale, in una nuova edizione aggiornata, ancora più ricca e curata.

Uno strumento prezioso per escursionisti e amanti della montagna che desiderano immergersi nella natura incontaminata e spettacolare di vette di eccezionale eleganza come le Torri del Vajolet, le Tre Cime di Lavaredo, le Odle, la Marmolada o il Sassolungo.

Giunta alla terza edizione, la guida propone una selezione di cento rifugi – sia gestiti dal Club alpino italiano che della Sat, la Società degli alpinisti tridentini, oltre che da privati – scelti per la posizione, il panorama, la storia e il livello del l'ospitalità.

Oltre alla presentazione di ogni struttura, il lettore troverà una descrizione del sentiero, o meglio dei sentieri d'accesso al rifugio, o il relativo itinerario da percorrere. Ad ognuno dei cento rifugi viene dedicata una dettagliata scheda tecnica a parte, in cui viene descritta l’altitudine alla quale la struttura si trova, il numero dei posti letto a disposizione degli escursionisti, i contatti – nome del gestore con numero di telefono ed e-mail – il periodo di apertura. Il tutto corredato da oltre duecento fotografie che riproducono la straordinaria bellezza di queste meravigliose vette, formatesi tra 250 e 200 milioni di anni fa, decretate patrimonio mondiale dell'umanità dall'Unesco.

I rifugi delle Dolomiti sono luoghi ideali per una sosta sia per chi vuole trascorrere una tranquilla giornata tra gli incantevoli paesaggi delle montagne più famose del mondo, sia di chi è deciso ad affrontare le cime più alte con salite ben più impegnative.

L’autore del volume è Stefano Ardito, uno specialista della montagna, giornalista, documentarista e scrittore, ma anche e soprattutto camminatore e alpinista, che pur conoscendo gli ambienti fantastici dell’Himalaya o della Patagonia, le sorprendenti montagne del Mediterraneo e dell’Africa, rimane molto legato alla catena degli Appennini e soprattutto alle Alpi, con una predilezione proprio per le Dolomiti, a cui ha dedicato cinque libri e una dozzina di guide. La guida giusta per scoprire il fascino del «Monti Pallidi».EM.ZAN.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1