23 settembre 2019

Provincia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

27.07.2019

Primo grande esodo
estivo: code
già di prima mattina

Il traffico al Brennero
Il traffico al Brennero

Continuano anche in questo sesto settimana estivo, quarto di luglio, gli esodi «da bollino nero» verso le mete di vacanza.

Già all'alba si segnalavano code per traffico intenso tra Carpi e allacciamento A1 carreggiata sud di 2 chilometri. Nel veronese gettonato, da parte di turisti d’oltrealpe tedeschi ed olandesi in primis, è il lago di Garda oltreché le tradizionali gite.

Nel contempo si segnala l’aumento del traffico verso le aree della Lessinia per allievare la calura sofferta in pianura (destinata comunque ad attenuarsi sensibilmente in giornata).

Sostenuto, nei tratti autostradali scaligeri, sarà oggi il traffico dei vacanzieri sull'A22 del Brennero e A4 Milano Venezia anche nei tratti veronesi, caselli autostradali di Affi e Peschiera del Garda in testa. A cui si unirà, tempo permettendo, domani quello delle “gite fuori porta”.

Per chi è in partenza verso il Trentino Alto Adige la società autostradale A22 del Brennero segnala che, fino alle ore 6 del 3 agosto, è chiuso lo svincolo in entrata della stazione autostradale di Trento Centro carreggiata nord per lavori in corso.

 

I CONSIGLI ALLA GUIDA

Massima attenzione e prudenza alla guida: questo raccomandano gli operatori del traffico alla luce dei continui sinistri, purtroppo anche mortali, occorsi nelle scorse settimane.

Non ultimo quello che ha registrato due vittime: si tratta di due ragazzi torinesi che si erano fermati sulla tangenziale che collega Peschiera del Garda ad Affi per cambiare una ruota, falciati da un automobilista in transito.

Concetti fondamentali ribaditi quotidianamente: moderare la velocità, non assumere sostanze alcoliche o stupefacenti al volante né tantomeno usare telefonini od utilizzare i cosidetti social network. Distrarsi per un secondo ai 50 chilometri orari significa che l’automobile percorre 14 metri: quanto basta per creare un sinistro stradale o, peggio, investire una persona sulle strisce pedonali. Fenomeno, questo, di mancata precedenza ai pedoni sulle strisce che si verifica quotidianamente.

Un particolare appello è rivolto ai giovani e giovanissimi che, rincasano dopo serate trascorse in compagnia di amici in ore notturne: non distarsi, moderare la velocità, non guidare in stato di ebbrezza o sotto l’uso di stupefacenti per l’incolumità propria e dei passeggeri. Un ulteriore elemento di pericolo è il cosidetto “colpo di sonno”. In questo caso fermarsi in un luogo sicuro per riposare prima di rimettersi alla guida ovvero fare guidare un altro passeggero se in grado. La prevenzione continuerà ad essere rigorosa come durissime le sanzioni nei confronti dei trasgressori della propria come della incolumità altrui. Piuttosto fare guidare un amico od amica ovvero rincasare con altri mezzi senza mettersi alla guida. Senza la collaborazione da parte degli utenti della strada, purtroppo continueranno ad accadere sinistri gravissimi se non mortali.

Massimo Ugolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Spettacoli

Sport