24 aprile 2019

Provincia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

13.04.2019

Pfas, due terzi
degli analizzati
hanno valori alti

Pfas, diffusi i nuovi dati
Pfas, diffusi i nuovi dati

Pfas, arriva il nuovo bollettino della direzione prevenzione della regione Veneto.

Sono state 47.213 finora le persone invitate a partecipare allo screening, con un’adesione alla chiamata di circa il 60 per cento.

Per 25.288 di loro, fa sapere Venezia, sono già disponibili i risultati: a 16.400 di loro (quindi circa il 65%) sono stati riscontrati valori di Pfas elevati e «alterazioni delle pressione arteriosa o degli esami bioumorali». A tutti è stato suggerito e offerto, gratuitamente, un percorso di approfondimento di secondo livello.

 

ANALISI SU BIMBI E RAGAZZI

Come previsto da una delibera della Giunta regionale, è in corso anche l’invito ai nati nel 2003 (già convocato il 45,7% di loro) e di quelli in età pediatrica nati nel 2008 (83% di convocazioni già effettuate) e nel 2009 (30%).

Il territorio interessato è suddiviso in Area Rossa “A” e Area Rossa “B”, a seconda dell’intensità dell’inquinamento rilevato.

Dell’Area rossa A  fanno parte Alonte, Asigliano, Brendola, Cologna Veneta, Lonigo, Montagnana, Noventa Vicentina, Pojana Maggiore, Pressana, Roveredo di Guà, Sarego, Zimella e Orgiano.

L’Area Rossa B comprende Albaredo d’Adige, Arcole, Bevilacqua, Bonavigo, Boschi Sant’Anna, Legnago, Minerbe, Terrazzo, Veronella, e parte di Agugliaro, Borgo Veneto, Casale di Scodosia, Lozzo Atestino, Megliadino San Vitale, Merlara, Urbana e Val Liona.

 

I «VELENI» NEL SANGUE

I composti rinvenuti in più del 50 per cento della popolazione monitorata sono PFOA, PFOS, PFHxS e PFNA. Le concentrazioni nel siero risultano aumentare con il passare del tempo trascorso nell’area identificata. Sono più elevati nei maschi rispetto alle femmine, e nei residenti dell’Area Rossa A rispetto a quelli dell’Area Rossa B. 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

AI nuovi nati in regalo la bandiera veneta: l'ok del comune. Siete d'accordo?
ok

Spettacoli

Sport