15 agosto 2020

Provincia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

11.06.2020

Maltempo, 5 giorni
da incubo per i
produttori veronesi

Il Codive (Consorzio Difesa Verona) ha fatto un bilancio del maltempo che ha sferzato in questi giorni la provincia, provocando danni ingenti nei campi.

Ecco il bollettino

 

Danni da grandine di sabato 6 giugno

Colpita in maniera abbastanza pesante la zona della Valpolicella. Fortunatamente una zona circoscritta, dato che la grandine colpisce a macchia di leopardo: Valgatara Bassa, San Floriano e Pedemonte).

Particolarmente colpita è stata la zona di Cengia dove il danno è assolutamente rilevante. La zona viene monitorata e vedremo l’evolversi del danno tra qualche tempo. La vite infatti è comunque una pianta estremamente vigorosa e può quindi recuperare abbastanza il danno subito, perlomeno nelle zone con danni medi. Colpite le produzioni di uva valpolicella e ciliegie principalmente.

La grandinata è arrivata anche parzialmente nei comuni di Pescantina e Bussolengo con qualche danno anche su pesche nettarine, comunque più limitato rispetto all’epicentro.

 

Danni da eccesso di pioggia settimana dal 2 giugno ad oggi

Piogge copiosissime in tutta la provincia veronese con fenomeni quasi monsonici. Solo sabato sera in un’ora sono caduti 55 mm di pioggia a Verona. Precipitazioni copiose e quotidiane hanno danneggiato in maniera irreparabile le produzioni di ciliegie pronte per la raccolta. Infatti le precipitazioni e soprattutto l’umidità hanno causato il cracking alle drupe rendendole non adatte alla vendita.

 

Danni da grandine di mercoledì 10 giugno

Colpita la provincia in più parti, fortunatamente non dappertutto in maniera pesante. Segnalazione di danni anche se non molto importanti sono arrivati dal Comune di Lavagno e Caldiero dove la coltura predominante è l’uva.

Danni significativamente importanti sono stati segnalati nella zona della mela, in particolare nei comuni di Zevio (zona di S. Maria di Zevio e Palù (Acquabona)). Qui il danno sulle mele è stato rilevante. La grandinata ha interessato anche Belfiore ma sembra con minore intensità.

Un’eccezionale grandinata ha imbiancato tutta la zona a Cà degli Oppi (Oppeano) arrivando anche a Casaleone. La zona è coltivata principalmente a tabacco e seminativi. I danni sul tabacco, nella parte più colpita sono attorno al 100% e si sono verificati a Cà degli Oppi.

 

«I danni alla frutta sono immediatamente valutabili dato che i frutti sono già in formazione o formati, come nel caso delle ciliegie. Una volte che riceveremo le segnalazioni dagli agricoltori faremo un bilancio più preciso»,  commenta il presidente del Codive, Luca Faccioni.

 

I danni da maltempo in Valpolicella

Danni ai vigneti

 

LEGGI ANCHE: Forte grandinata nella Bassa, «434» imbiancata

 

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie