04 luglio 2020

Provincia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

23.05.2020

Linee elettriche, check up aereo

L’elicottero della società che  ispezionerà le linee elettriche
L’elicottero della società che ispezionerà le linee elettriche

E-Distribuzione, società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica, quest’anno ispezionerà complessivamente nel Veneto, in quattro tranche, 6.700 km di linee con l’interessamento di 304 Comuni (48 in provincia di Verona; 27 in provincia di Belluno; 102 di Padova; 50 di Rovigo; 30 di Treviso; 43 di Venezia; quattro di Vicenza) per un totale di 450 ore di volo. Partirà domani la campagna di controllo e monitoraggio in volo delle linee aeree a media tensione, che interesserà nelle prossime settimane la provincia di Verona per un totale di 48 comuni, mille km e 70 ore di volo. L’obiettivo è quello di ridurre il numero di interruzioni di corrente e migliorare sempre più la qualità del servizio elettrico offerto alla clientela: grazie ai riscontri delle operazioni di sorvolo, incrociati con l’analisi evoluta della rete e la sua manutenzione predittiva, la società del Gruppo Enel punta a verificare lo stato di salute delle proprie linee elettriche e, dove necessario, predisporre piani di intervento in grado di prevenire cause di potenziali disservizi. Fino a fine giugno l' «occhio elettronico» di E-Distribuzione batterà palmo a palmo le linee elettriche aeree a media tensione allo scopo di rilevare eventuali anomalie presenti sui propri impianti. Si tratta di attività di ispezione che si affiancano al piano di sviluppo e manutenzione della rete di distribuzione e che hanno permesso di raggiungere e mantenere eccellenti livelli di qualità del servizio, in linea con i migliori standard europei. Gli interventi attuati rappresentano per E-Distribuzione un investimento economico e tecnologico importante e rientrano nel piano di miglioramento del servizio elettrico. «Il controllo aereo ed il monitoraggio della rete elettrica», sottolinea Carlo Scussel, responsabile Esercizio Rete E-Distribuzione Veneto e Friuli Venezia Giulia, «rappresentano un’attività fondamentale per garantire un servizio elettrico continuativo e volto all’eccellenza. Si tratta di una tipologia di intervento che presenta molti vantaggi e che nel corso degli anni ci ha permesso di ridurre in modo significativo i tempi necessari per i controlli, aumentandone l'accuratezza, evitando la necessità di interruzioni programmate. Con il vantaggio di garantire quindi a cittadini e imprese del territorio una rete elettrica affidabile e resiliente». Il sorvolo a bassa quota delle linee elettriche consente la rilevazione visiva di eventuali anomalie e la ripresa video della situazione degli impianti, con particolare attenzione alla presenza di piante nelle immediate vicinanze dei conduttori, la verifica dello stato dei sostegni, delle mensole, degli isolatori e dei trasformatori posizionati su palo. Il controllo avviene con le linee elettriche in tensione, ovvero senza ricorrere ad alcuna interruzione del servizio e quindi senza alcun disagio per la clientela. Al controllo elettronico aereo farà poi seguito l'analisi dei dati registrati e le eventuali ispezioni mirate dei tecnici E-Distribuzione che definiranno il successivo piano di interventi. Ecco l’elenco dei Comuni veronesi interessati dall’intervento: Albaredo d'Adige; Angiari; Bardolino; Bevilacqua; Bonavigo; Boschi Sant'Anna; Bovolone; Bussolengo; Buttapietra; Casaleone; Castagnaro; Castel d'Azzano; Castelnuovo del Garda; Cerea; Concamarise; Gazzo Veronese; Isola della Scala; Isola Rizza; Lazise; Legnago; Minerbe; Mozzecane; Nogara; Nogarole Rocca; Oppeano; Palù; Pastrengo; Pescantina; Peschiera del Garda; Pressana; Ronco all'Adige; Roverchiara; Salizzole; San Giovanni Lupatoto; San Martino Buon Albergo; San Pietro di Morubio; San Pietro in Cariano; Sanguinetto; Sommacampagna; Sona; Sorgà; Terrazzo; Trevenzuolo; Valeggio sul Mincio; Vigasio; Villa Bartolomea; Villafranca di Verona; Zevio. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie