12 luglio 2020

Provincia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

06.06.2020

Allagamenti, auto
bloccate e danni
anche al municipio

Sono 50 gli interventi dei vigili del fuoco nella notte e almeno dieci  quelli tuttora in corso a causa del nubifragio che si è abbattuto ieri sera su Verona. Le zone più colpite sono Borgo Venezia e centro storico, nessun ferito ma moltissimi danni.

 

Allagamenti, momenti di paura e anche tanta rabbia, infatti, ieri sera in città per il fortissimo temporale, scoppiato verso le 21 che ha portato danni ingenti anche a vari locali, oltre ad aver bloccato molti automobilisti nei sottopassi e mandato in tilt la circolazione, soprattutto nella zona di Veronetta e di Verona Sud, dove le strade si sono tramutate nel giro di pochi minuti in enormi laghi.

 

In lungadige Porta Vittoria molte auto sono rimaste allagate. In stradone Santa Lucia ancora una volta sono saltati i tombini e si è allagato il sottopasso, tre vetture bloccate con gli occupanti tratti in salvo dai pompieri. Identico problema, con due auto ferme, in via Campo Marzo. In via Volturno, in Borgo Roma, un albero è caduto, mentre in via Fincato una tenda è stata spazzata via dal vento.  Ancora una volta, nonostante i lavori fatti, Portoni Borsari è finita sotto acqua .

 

Danni anche alla facciata di Palazzo Barbieri, a causa della pioggia, si sono staccati alcuni elementi di tufo dalle colonne. I vigili del fuoco hanno delimitato la zona con del nastro segnaletico e questa mattina gli addetti transenneranno l'area interessata dai crolli. «Purtroppo un distaccamento abbastanza consistente», spiega il vicesindaco Luca Zanotto (video intervista Salgaro), «per cui abbiamo provveduto a fare delle verifiche puntuali e abbiamo deciso di transennare e mettere in sicurezza tutta l'area antistante». E aggiunge: «Anche a Porta Borsari ci sono stati dei distaccamenti e purtroppo, ancora, un allagamento»

 

 

Gran lavoro per i vigili del fuoco anche in provincia, in particolare tra le zone di Sona, Bussolengo, San Pietro in Cariano. Non ci sono state segnalazioni di persone ferite. Gli interventi più ricorrenti sono stati quelli per prosciugamento di scantinati, infiltrazioni d'acqua dal soffitto, rimozione elementi pericolanti, taglio alberi e soccorso a persone in difficoltà nei sottopassi. 

 

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie