02 giugno 2020

Provincia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

17.03.2020

I sindaci chiudono
ciclabili, aree verdi
e lungadige

I vigili a Monteforte
I vigili a Monteforte

VILLAFRANCA

Ancora troppa gente in giro a Villafranca. E così il sindaco Roberto Dall’Oca ha emesso una nuova ordinanza ancora più stringente. Fino a mercoledì 25 marzo, dunque, a chiunque è vietato l’accesso alle piste ciclopedonali, alle strade vicinali di uso pubblico – quelle fuori dal centro abitato - e alle aree verdi comunali.

 

La polizia locale, nell’ambito della attività di controllo del territorio di questi giorni, ha infatti segnalato che proprio le piste ciclopedonali, le strade vicinali ad uso pubblico e le aree verdi, soprattutto in alcune ore del giorno, possono diventare luoghi di assembramento dove non è possibile mantenere le distanze di sicurezza. Chi viola il provvedimento può incorrere in una multa che va da 25 a 500 euro. 

 

PESCANTINA

Vietato al traffico pedonale e veicolare l’accesso alla strada Alzaia. Il sindaco Davide Quarella ha firmato l’Ordinanza numero 17 di martedì 17 marzo.

Il provvedimento si inserisce nell’ambito delle misure di applicazione del Dpcm del 9 marzo scorso che vieta ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico. La strada Alzaia è uno dei punti di maggiore suggestione del fiume Adige che costeggia per tutta la sua lunghezza. Un tempo serviva come via per i cavalli che trainavano i burchi, le tipiche imbarcazioni da trasporto fluviale, controcorrente, nella risalita verso Trento. Per questo veniva chiamata anche strada “Cavalàra”.

È un luogo che per Pescantina ha un forte valore anche simbolico perché testimonia il legame del paese e della sua gente col fiume che ne ha caratterizzato la storia e l’immagine. 

 

MONTEFORTE

Come aveva preannunciato, presentando le misure iper restrittive con cui ha inibito il transito pedonale e ciclabile lungo il torrente Alpone, il sindaco Roberto Costa ha fatto scattare oggi i controlli da parte della Polizia locale del Comune, controlli che si estendono anche agli altri itinerari normalmente percorsi dai montefortiani più sportivi. A fonte della chiusura totale adottata a Monteforte, a Montecchia di Crosara il sindaco Attilio Dal Cero ha mantenuto aperto il percorso ludico-motorio sugli argini dell'Alpone: di concerto con l'assessore alle politiche sociali Cesarino Dal Cero ha infatti mantenuto accessibile il percorso consentendo le passeggiate "anche se per l'emergenza Covid 19 sarebbero vivamente sconsigliate". La raccomandazione è dunque a muoversi in fila indiana e rispettando la distanza di almeno un metro.

 

LEGNAGO

ll sindaco di Legnago Graziano Lorenzetti, dopo aver lanciato un videoappello ai cittadini attraverso la pagina Facebook del Comune, ha disposto la chiusura immediata della ciclovia, predisponendo l’atto che da ieri, lunedì 16 marzo, vieta totalmente l’accesso a tutte le ciclabili e zone a verde cittadine, comprese le aree golenali dell’Adige. Dando, così, un ulteriore «giro di vite» agli spostamenti dei legnaghesi rispetto alle prescrizioni governative

 

CAVAION

A Cavaion cimitero chiuso, divieto di circolazione sulle piste ciclopedonali e divieto di accesso sia nelle aree verdi comunali (compresi i sentieri) sia nei percorsi lungo i corsi d'acqua o nelle strade vicinali di uso pubblico. Inoltre, sulla scia di Verona e altri paesi della provincia, divieto di utilizzo delle panchine negli spazi pubblici. Il Comune di Cavaion decide nuove e straordinarie misure restrittive per contenere e gestire l'emergenza epidemiologica da Covid-19. E soprattutto "scoraggiare ulteriormente chi non ha ancora capito che occorre stare a casa" afferma decisa la sindaca cavaionese, Sabrina Tramonte. Oggi, 17 marzo, la sindaca ha firmato un'ordinanza con tutti i divieti e le chiusure in vigore fino al 25 marzo. I percorsi ciclopedonali sono proibiti ai pedoni e rimangono a disposizione di chi va in bicicletta solamente per comprovate esigenze lavorative o per necessità. "È necessario tutelare la propria salute e quella degli altri" scrive Tramonte sulla pagina FB del Comune in calce alla pubblicazione dell'ordinanza. "Ognuno deve fare la propria parte con senso civico e responsabilità e avere rispetto per tutti quelli che lo stanno già facendo

 

 

 

 

 

Nicolò Vincenzi - Lino Cattabianchi - Paola Dalli Cani - Fabio Tomelleri - Camilla Madinelli
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie