22 febbraio 2020

Provincia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

08.01.2020

I centri nel Veronese Sono in 61 Comuni su 98 e di dimensioni ridotte

L’edificio dove è avvenuta l’aggressione
L’edificio dove è avvenuta l’aggressione

La ricerca è stata fatta dal Cestim e riguarda il 2018, quella dell’anno appena chiuso non ha ancora dati certificati. I Comuni che vedono la presenza di Centri di accoglienza straordinari (Cas) o di Richiedenti protezione internazionale (Rpi) nel veronese sono 61 su un totale di 98 Comuni. Soltanto 13 hanno la presenza di strutture residenziali di una certa dimensione e un numero di Rpi superiore a 50. Il rapporto Rpi/residenti è sempre inferiore al 3 per mille, esclusi tre casi, rappresentati da comuni della Lessinia nei quali erano presenti strutture inutilizzate e rapidamente riconvertibili come Cas. In gran parte dei comuni interessati dalla presenza di Cas la presenza di cittadini immigrati è già significativa prima dell’arrivo dei Cas, con valori superiori al 7-8%, ma in molti anche al 10% e in alcuni comuni della Bassa al 15%, senza che questo dato abbia manifestato reazioni di “rigetto”. Per altro l’arrivo dei Rpi non ha modificato il bilancio demografico dei comuni (escluso forse Ferrara di Monte Baldo), visto che stiamo parlando di numeri relativamente esigui. Il 13% dei comuni ospita il 68% dei Rpi: nella maggior parte dei comuni quindi gli insediamenti sono diffusi e di piccole dimensioni. Secondo i dati certificati, a Valeggio ci sono due Cas, con 22 ospiti. E sempre per gli amanti delle statistiche, a richiedere protezione internazionale è stato lo 0.14% della popolazione residente che è di oltre 15.300 persone.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie